Sensualità a corte torna su Italia 1 a Mai dire Talk, le anticipazioni

Sensualità a corte torna su Italia 1 a Mai dire Talk, le anticipazioni

21 novembre 2018 0 Di Rosanna Donato

Sensualità a corte torna su Italia 1 con Jean-Claude e Madre coinvolti in nuove esilaranti avventure. Ecco le anticipazioni

Grande notizia per il pubblico televisivo! Tornano le avventure di “Sensualità a corte”, che vedono protagonisti il baronetto che vive nella Parigi di fine Settecento e sua madre, convinta di essere ancora una ragazzina appetibile.

Jean-Claude e Madre tornano in tv con l’ottava stagione di “Sensualità a corte”, che andrà in onda da giovedì 29 novembre 2018 alle 21.25 su Italia 1. Dove? Nel programma “Mai dire Talk,” condotto dalla Gialappa’s Band.

Sensualità a corte” è uno sketch comico nato nel 2005 durante la trasmissione “Mai dire lunedì” di Italia 1, e ha resistito per ben cinque anni. Nel gennaio 2012 è stato riproposto nel programma televisivo “Quelli che il calcio” in onda su Rai 2 fino a maggio 2013. Nel 2017 è apparso in “Rai dire Niùs” su Rai 2.

Ma cosa è “Sensualità a corte”? Si tratta di una parodia delle fiction televisive ed è diretto da Marcello Cesena, che interpreta anche il protagonista, il “baronetto” Jean-Claude. L’umorismo è l’ingrediente principale: i protagonisti infatti, interagiscono con più scenari e utilizzano spesso elementi tecnologici dei nostri giorni.

Sensualità a corte, i due protagonisti

Jean Claude è un “baronetto” della nobiltà parigina di fine Settecento dai modi raffinati, che si trova in conflitto con la madre ed è costantemente in cerca del partner di turno, che vediamo cambiare ad ogni stagione. Jean Claude tenta di aiutare il partner, ma finisce sempre per metterlo nei guai.

La dispotica Madre, interpretata da Simona Garbarino, mette in perenne disagio Jean Claude in quanto lo coinvolge nelle sue insoddisfazioni personali.

Al momento sappiamo che la sigla è una reinterpretazione cantata da Madre di “For You”, che rappresenta la colonna sonora di “Cinquanta sfumature di rosso” (sarà un caso?).