La confessione di Jennifer Aniston: “Non riuscivo a liberarmi del personaggio di Rachel”. La svolta con un film

26 Giugno 2020 Off Di roberto
La confessione di Jennifer Aniston: “Non riuscivo a liberarmi del personaggio di Rachel”. La svolta con un film

Jennifer Aniston ha fatto molto fatica per “uscire” dal personaggio di “Friends”.

La famosissima serie TV si è conclusa nel 2004. L’attrice, che oggi ha 51 anni, ha recitato nel ruolo di Rachel Green nella sitcom che ha avuto un successo enorme fin dai primi episodi del 1994.

La Aniston ha affermato di aver trovato difficile lasciarsi alle spalle il ruolo quando lo show è terminato, perché la gente la riconosceva solo come Rachel Green.

“Non potevo sfuggire a “Rachel Green”, venivo sempre identificata con quel personaggio”, ha raccontato l’attrice al Daily Star Online.

Dopo il 2004, quando Jennifer Aniston ha cominciato ad interpretare altre parti veniva spesso travolta dal “panico”, poiché credeva che Rachel Green fosse l’unico ruolo a cui era adatta.

“Oh Dio, non so se posso farlo – pensavo – Forse hanno ragione. Forse tutti gli altri vedono qualcosa che non vedo, tu sei quella ragazza nell’appartamento di New York con le pareti viola”.

Passo dopo passo, Jennifer Aniston è riuscita a superare questa situazione. “Ho lottato con tutte le mie forze per provare a dimostrare che ero più di quella persona”, ha rivelato la famosissima attrice.

Ci è riuscita per la prima volta in “The Good Girl”, film del 2002. “È stata la prima volta che ho davvero perso il personaggio di Rachel. Un sollievo perché era un ruolo spigoloso e sono riuscita finalmente a far scomparire Rachel”.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui