Dom. Giu 20th, 2021
Samurai Jack: Battle Through Time

Il finale perfetto di una storia eccellente è una cosa davvero preziosa.

Questo è uno dei motivi per cui il ritorno di Samurai Jack per un’ultima stagione nel 2017 è stato così gratificante, in quanto ha chiuso la leggendaria serie di cartoni animati con un sendoff epico e conclusivo. Samurai Jack: Battle Through Time fa una scelta rischiosa, quindi, cercando di spremere un’altra emozionante avventura dalla serie post-finale, ma gestisce questa responsabilità con cura – e riesce ad essere un piacevole viaggio nel passato del genere dei giochi d’azione.

Per chi non si sintonizzava su Cartoon Network nei primi anni 2000, Samurai Jack è il guerriero leggendario che combatte per tornare al passato e uccidere il malvagio mago Aku. Battle Through Time sostiene che Aku abbia un altro asso nella manica: interrompe il viaggio a ritroso nel tempo di Jack e costringe il samurai a rivivere le sue battaglie più emozionanti.

La scenografia serve come un modo conveniente per gli sviluppatori per scegliere i loro momenti preferiti della serie e rifare gli scenari joypad alla mano.

La dedizione a replicare lo spettacolo si estende ancora di più: La prima cosa che si vede quando si carica Battle Through Time è il discorso di apertura di Aku; l’animazione reale dell’episodio in questione conclude la campagna, e altre clip dello show a volte saltano fuori e mettono in evidenza quanto la grafica 3D si armonizzi bene con ciò che va in onda in TV. Ogni livello prende ispirazione dall’episodio su cui si basa, cambiando l’aspetto di Jack e le ambientazioni per rispecchiare l’evoluzione dello show nel corso della campagna.

Anche se non siete super fan di Samurai Jack, Battle Through Time potrebbe valere un playthrough solo per il corso di aggiornamento su come funzionavano i giochi d’azione e su quanto quello stile possa essere ancora vitale nel 2020.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui