Mer. Lug 28th, 2021

La regina Elisabetta compie 95 anni il 21 aprile, ma festeggia in estate (salvo imprevisti): ecco per quale motivo

Oggi, 21 aprile è il compleanno della regina Elisabetta II, ma non lo celebrerà come da tradizione, poiché è in lutto per la recente scomparsa di suo marito Filippo di Edimburgo. La sovrana però festeggia il secondo sabato di giugno. Per quale motivo? Si tratta semplicemente di un’usanza molto antica nella famiglia reale che a che vedere semplicemente con le condizioni meteorologiche.

Origini dell’usanza del doppio compleanno?

I festeggiamenti del compleanno di un reale si tengono nel giorno di nascita, ormai da secoli. La tradizione di “un doppio compleanno” risale al 1748, l’anno del regno di Giorgio I. Il compleanno del monarca capitava a novembre, un mese in cui solitamente le giornate sono piovose e sicuramente questo non aiuta i festeggiamenti soprattutto in un clima rigido come quello del Regno Unito.

All’epoca i festeggiamenti rappresentavano una delle poche opportunità per i reali per avvicinarsi al popolo. Dunque, era necessario scegliere un periodo con migliori le condizioni meteorologiche. Per tale motivo Giorgio I lanciò l’idea di affiancare la parata militare annuale, che si teneva in estate, con le celebrazioni del suo compleanno. Le parate inoltre assicuravano una resa scenografica migliore.

Il secondo compleanno della regina

Il secondo compleanno della regina Elisabetta si chiama Trooping The Color, una tradizione in cui si tiene una parata militare il primo sabato di giugno. Un evento, che si celebra da duecento anni, in cui vengono coinvolti cento 1400 militari, 200 cavalli e una banda di 400 musicisti. Quest’anno però la cerimonia è stata annullata per via del lutto del principe Filippo di Edimburgo. Sono stati annullati anche i festeggiamenti tradizionali come gli spari di cannone al Hyde Park e alla Torre di Londra, e il ritratto celebrativo.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui