Sab. Ott 1st, 2022

Lo sai: fissare il minuscolo schermo di uno smartphone per tante ore affatica gli occhi, nel migliore dei casi, e porta danni irreversibili, nel peggiore. Tuttavia basta davvero poco per evitarlo e ora scoprirai come fare. Sto per rivelarti come proteggere i tuoi occhi quando usi uno smartphone. Sono 9 consigli facili da seguire e capaci di fare la differenza. Mi ringrazierai.

1. Usa una protezione per lo schermo antiriflesso

La maggior parte degli smartphone di fascia media e alta è dotata di uno schermo antiriflesso, in grado di ridurre la quantità di luce blu che arriva ai tuoi occhi. Se il tuo non ce l’ha, acquistane uno immediatamente, non è così costoso.

2. Inumidisci gli occhi frequentemente

Fissare uno schermo, soprattutto quello di uno smartphone, fa seccare gli occhi, ecco perché devi inumidirli, sbattendo spesso le palpebre. Puoi anche bagnarli con acqua o usare dei colliri. Questo ridurrà gli effetti negativi delle radiazioni dello schermo. Inoltre, non tenerlo troppo vicino. Gli esperti consigliano di tenere il dispositivo a una distanza compresa tra 40 e 45 centimetri dal volto.

3. Regola del 20/20/20

Gli occhi umani non sono fatti per fissare a lungo oggetti che si trovano troppi vicini; è un gesto innaturale. Per tanto, segui la regola del 20/20/20: ogni 20 minuti che usi lo smartphone, guarda qualcosa che si trova almeno a 20 piedi di distanza (circa 7 metri) per 20 secondi.

È ancora meglio se, dopo ogni 40 o 50 minuti di utilizzo del dispositivo, fai una pausa di 10 o 15 minuti lontano dagli schermi. Fai un breve esercizio o svolgi qualche mansione: sarà utile agli occhi e alla salute generale.

4. Regola la luminosità, il contrasto e la dimensione del testo

Luminosità, contrasto e dimensione del testo sullo smartphone influiscono molto sulla vista. Luminosità e contrasto troppo alti o troppo bassi sono dannosi per gli occhi. Per fortuna, puoi regolarli attraverso impostazioni del tuo dispositivo.

5. Mantieni lo schermo pulito

Se non lo pulisci con regolarità, lo schermo si riempie d’impronte, macchie e polvere. Questo non è solo antigienico, ma è anche dannoso per gli occhi. Pulisci il touchscreen regolarmente; basta un comunissimo panno.

6. Utilizza i filtri luce blu o la modalità notturna

I filtri per la luce blu schermano le radiazioni degli schermi; proteggono gli occhi e migliorano la qualità del sonno. Sono un’ottima aggiunta agli schermi antiriflesso. I filtri vengono forniti attraverso App e aggiornamenti di sistema da alcune marche di smartphone.

7. Usa gli occhiali a luce blu

Se vuoi ridurre la luce blu di tutti i dispositivi, anche computer, acquista degli occhiali anti luce blu. Alcuni modelli funzionano come occhiali da lettura e offrono vari livelli di ingrandimento. Sono un modo semplice ed efficace per proteggere gli occhi quando usi uno smartphone o altri schermi.

8. Imposta i limiti di tempo

È facile perdere la cognizione del tempo quando si utilizza uno smartphone, ma puoi impostare dei timer per controllare il tempo che rischi di sprecare. Pensaci: preferisci svolgere attività utili o produttive, piuttosto che litigare con sconosciuti sui social, giusto?

9. Non usare lo smartphone prima di dormire

Usare il telefono prima di andare a letto peggiora la qualità del sonno e affatica gli occhi. L’ideale è optare per altre attività che conciliano il sonno, come leggere un libro. Se preferisci gli ebook e li leggi sullo smartphone, abbassa la luminosità o accendi una lampada. E se ascoltassi un audiolibro.

Conclusione

La marca Honor fa parte delle poche marche di smartphone che forniscono aggiornamenti di sistema per la modalità di visualizzazione notturna e per i filtri di protezione degli occhi. Gli schermi dei loro smartphone sono antiriflesso. Se hai bisogno di un cellulare nuovo che non faccia male agli occhi, ecco il nuovo HONOR 70 prezzo di lancio esclusivo. Eccelle sotto ogni aspetto ed è predisposto per il 5G; non fartelo sfuggire!


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui