Domenica Live torna con una “esclusiva mondiale”, Barbara d’Urso intervistata da “Il Giornale”

14 Gennaio 2018 Off Di Stefano T. Vilardo
Domenica Live torna con una “esclusiva mondiale”, Barbara d’Urso intervistata da “Il Giornale”

Dopo il ritorno di Pomeriggio Cinque, oggi finiscono le vacanze natalizie anche per Domenica Live. Dopo oltre un mese di “Domenica Live Remix” (repliche e dietro le quinte) che ha comunque registrato buoni ascolti, torna la diretta oggi pomeriggio su Canale 5 alle ore 14:00 con la conduzione di Barbara d’Urso.

L’intervista a “Il Giornale”

Intervistata da Il Giornale, la conduttrice dice:

“La formula non cambia ma continuiamo a sperimentare. Dopo il Cinema Emozionale e il Telo Magico adesso è arrivata la Stanza Segreta, che abbiamo inaugurato con una divertente Loredana Lecciso“.

Poi rivela che l’inizio sarà particolarmente importante:

“Partiremo con una esclusiva davvero mondiale che surclasserà l’apparizione del Ken umano di cui si è parlato in tutto il mondo”.

Domenica Live torna nel momento in cui la campagna elettorale entra nel vivo, e su questo la conduttrice non smette di elogiare il programma:

“Il nostro spazio domenicale si è sempre confermato tra i più ricercati anche dalla politica. Oggi in studio con noi ci sarà Silvio Berlusconi ma nel corso delle prossime puntate arriveranno tutti i leader che si giocano le elezioni”.

Riguardo alla concorrenza Rai 1 – Canale 5, fino ad ora gli ascolti di Domenica Live hanno battutto nettamente quelli Domenica In. La d’Urso, però, non si tranquillizza e dice: “Per me tutto ciò che fa la Parodi è comunque temibile”.

La polemica di Carmine Castoro

Sempre nell’intervista a Il Giornale, risponde alle critiche di Carmine Castoro, che a Otto e Mezzo su La 7 ha detto: “Dovremmo chiederci se ci terrorizza più Barbara d’Urso o l’Isis. A me fa più paura la d’Urso”.

La conduttrice replica così:

“Diciamo che gli auguro di scrivere un altro libro che avrà tanto successo per le cose bellissime che ci scriverà dentro senza bisogno di parlare di me. È facile farsi invitare da Lilli Gruber, che stimo, con la mia faccia sugli schermi dietro. Sono rimasta colpita dalla lettera pubblica di mia sorella Fabiana. Non siamo sempre in sintonia ma l’ho sentita molto vicina a lei quando ha spiegato che, dopo aver sentito quelle accuse, suo figlio, cioè mio nipote, le ha chiesto: ‘Ma come è possibile che zia faccia parte dell’Isis?’. Perciò, proprio come ha fatto mia sorella, spero che questo signore abbia successo senza obbligare una mamma a dover spiegare al figlio quanto la gente sia superficiale”.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui