Sanremo 2018, ecco la scenografia che ruba spazio al pubblico

19 Gennaio 2018 Off Di Stefano T. Vilardo
Sanremo 2018, ecco la scenografia che ruba spazio al pubblico

Sanremo 2018, la scenografia è tutta bianca

Già in conferenza stampa Claudio Baglioni aveva suscitato un po’ di paura quando alla domanda su come fosse la scenografia del Festival di Saremo di quest’anno rispose che sarebbe stata quella di una sala da concerto coraggiosamente tutta bianca. Adesso sono arrivate le prime immagini.

La scenografia, realizzata da Emanuela Trixie Zitkowsky, già artefice dell’allestimento in stile palazzo italiano del Settecento dell’ultimo Sanremo condotto da Fabio Fazio nel 2014 e di alcune case del Grande Fratello, appare di un bianco lucente, che con un doveroso gioco di luci, riuscirà senza dubbio a creare vari temi permettendo di enfatizzare i vari momenti del Festival. Il bianco permetterà quindi di dare spazio all’immaginazione, proprio quello che Claudio Baglioni vuole valorizzare con questo festival.

La più grande di sempre

Il palco sarà più grande del solito. Ben 250 poltrone della platea sono state sacrificate per la scenografia! Non è la prima volta che le prime file vengono sacrificate, già infatti in recenti Festival le poltrone venivano addirittura ingabbiate in lastre di vetro, creando un effetto molto suggestivo e aumentando lo spazio disponibile per la conduzione del Festival, ma diminuendo quello a disposizione per il pubblico in teatro.

Adesso, quindi, si spiega il motivo per il quale non sono stati inizialmente previsti biglietti per assistere al festival direttamente dalla platea del Teatro Ariston. La realizzazione della scenografa, infatti, risulta essere quella più grande mai realizzata all’Ariston, che ha costretto i tecnici a eliminare ben dodici file in platea!

Dalla prima foto sembra, inoltre, che sia stata tolta la tanto temuta scala che poco ha a che vedere con le sale di concerto. Ma molto probabile è che questa spunti dal nulla nel corso delle serate, proprio come gli ultimi Festival ci hanno abituato.

 

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui