Gio. Ott 28th, 2021

La serie HBO del Trono di Spade sarà anche finita, ma non smette di far parlare di essa, stavolta purtroppo, non è qualcosa di felice, tutt’altro.

Emilia Clarke, attrice estremamente abile e competente che ha interpretato perfettamente il ruolo di Daenerys Targaryen, la cosiddetta Regina dei Draghi, ha raccontato un episodio spiacevole che le è accaduto mentre recitava nella fortunatissima, nel quale le venne chiesto più e più (ndr: troppe) se potesse fare scene di nudo:

Quando iniziarono le riprese, nel luglio 2010, avevo 22 anni. Ero più giovane, più ingenua e stavo iniziando la carriera: non era facile fissare dei limiti. Ho detto di no, mi sono coperta con un lenzuolo. E loro hanno risposto: non vuoi mica deludere i tuoi fan?”.

Nel 2015, insieme ad altre attrici, la Clarke si è imposta contro i nudi inutili affermando: “Voglio essere conosciuta per il mio talento, non per il mio seno”. In un’occasione si è addirittura rifiutata di girare una scena, ritenendola troppa spinta e svilente nei suoi confronti, arrivando addirittura a voler lasciare il tutto, a causa delle pressioni che usbì durante le riprese.

Cosa ne pensate voi? Avete qualche idea inerente questo fenomeno? Davvero le donne vengono sfruttata per il loro corpo? O la Clarke ha esagerato?

Lorenzo Carbone


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui





Di Lorenzo Carbone

31 anni, genovese e mugugnone come è giusto che sia, insegnante di italiano, impiegato e nerd incallito. Pseudo scrittore di 3 libri.