Selvaggia Roma massacrata sul web, a Live-Non è la d’Urso dice: “Mi scuso per la leggerezza”

3 Dicembre 2019 Off Di Sara Fonte
Selvaggia Roma massacrata sul web, a Live-Non è la d’Urso dice: “Mi scuso per la leggerezza”

Pioggia di critiche e insulti per Selvaggia Roma dopo la frase sui bambini africani, l’influencer chiede ancora scusa a Live-Non è la d’Urso

Ad attirare l’attenzione del gossip nelle ultime ore Selvaggia Roma, l’amata e seguita influencer da giorni sta facendo i conti con moltissime critiche e insulti sui social e sul web a causa di una frase detta forse con troppa leggerezza.

Pochi giorni fa tramite alcune Instagram Stories ha fatto sapere ai suoi fan che stava prendendo delle pillole per perdere peso, ciò che ha detto dopo però a molti non è affatto piaciuto. Queste le sue parole: “Inizio a prenderle che mi sa che mi si è fermato il metabolismo! Ho una pancia! Avete presente i bambini africani? Ecco. Io sto facendo quella fine“.

Selvaggia Roma è stata ospite di Barbara d’Urso ieri a Live-Non è la d’Urso, dove è tornata a parlare della vicenda e degli insulti che sta ricevendo. Alla conduttrice ha subito detto: Chiedo scusa a tutti nuovamente perché comunque sia ho detto quella frase con troppa leggerezza, tanto che solo il giorno dopo mi sono accorta della gaffe”.

La nota influencer si rende conto di aver sbagliato, ma pensa che gli insulti che sta ricevendo siano esagerati. Lei stessa ha detto: “Mi hanno detto di tutto, che sono razzista, omofoba… da un estremo all’altro. Quello che ho detto non è stato intenzionale per offendere, del resto anche io faccio parte dell’Africa. Mio padre è tunisino.”

Selvaggia Roma ha poi concluso dicendo: “Ho riconosciuto il mio sbaglio e sono consapevole della sciocchezza che ho commesso, ma il massacro mediatico che ho subito mi è sembrato eccessivo. A Roma si usa questa espressione per indicare quando si ha la pancia ma non è comunque una giustificazione nella maniera più assoluta.”

Sara Fonte


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui