Dom. Mag 22nd, 2022

Ecco che cos’è il Fantasanremo, gioco nato nel 2019 e citato dai cantanti in gara: come funziona

Se esiste il festival di Sanremo, esiste anche il Fantasanremo. Ma di cosa si tratta? E’ un gioco nato nel 2019 che permette ai “fantallenatori” di creare la propria squadra su fantasanremo.com partendo da un tesoretto di 100 Baudi. Un nome identificativo, cinque cantanti in gara, tra cui il capitano, per sfidare altre circa 300 mila squadre. Inoltre, si possono realizzare anche le leghe (ora circa 40 mila), tra cui Le Bestie capitanata dal giornalista Davide Maggio. La Commissione FIF (Federazione Italiana del Fantasanremo dovrà elaborare il regolarmento di questa sorta di “fantacalcio” in versione kermesse sanremese.

Come funziona il Fantasanremo?

Ci sono i bonus e i malus, per aggiudicarsi 25 punti se il brano appartine ad uno dei cantanti in gara del maestro Beppe Vessicchio, più 10 punti se appartiene al maestro Enrico Melozzi. Guadagnertete cento punti in un colpo solo con il bonus di Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi: se avente nel team un artista che corre sul palco in meno di  di 9,80 secondi, o se avete un artista che salta più di 2,37m, sarete più vicini alla vittoria. Bisogna però fare attenzione ai malus, che sono gli imprevvisti: ad esempio si può veriticare uno strappo dell’abito, che fa perdere -20 punti. E’ vietato dimenticarsi il testo (-10 punti) e le battute o discorsi con discriminazioni saranno puniti con -20 punti. Questo viene calcolato ogni serata su ogni esibizione del singolo cantante, ma alcuni punti possono essere guadagnate anche durante le interviste dopo le serate.

Per saperne di più andare a consultare il sito fantasanremo.com, nel quale ci si può iscrivere gratuitamente nella mezzanotte del 1 febbraio 2022. Tale gioco è stato citato anche da diversi cantanti in gara a Sanremo 2022, che non si sono lasciati sfuggire gli incoraggiamenti dei fan. Tra gli artisti colpiti da quest’invenzione, Michele Bravi e Gianni Morandi, che pronunciato sul palco “papalina”, parola d’ordine per riguardante la kermesse consistente nell’organizzare e gestire squadre virtuali.

Come è nata quest’iniziativa?

Il Fantasanremo è nato grazie ad un team di origine marchigiana appassionata del Festival  e una “Giuria Microscopica”.  “Nel 2019 si costituisce la Giuria Microscopica che dopo attentissimi ascolti dei brani in gara esprime le proprie valutazioni sulle performance. Nel 2020 il proposito è quello di bissare l’esperienza, ma in maniera più coinvolgente: da una costola della Giuria Microscopica nasce la Commissione FIF (Federazione Italiana FantaSanremo) che elabora il regolamento del FantaSanremo, una specie di fantacalcio a tema Festivàl” hanno raccontato in un intervista gli ideatori dell’iniziativa che sta appassinando sia cantanti che telespettatori.

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui