Mar. Mag 17th, 2022

Nato a Lajatico, in provincia di Pisa, nel 1958 Andrea Bocelli è uno degli artisti italiani più noti all’estero grazie alla sua voce tenorile che gli ha consentito di essere inserito – nel 2010 – nella Hollywood Walk of Fame.

Lanciato a livello mainstream nel 1993 da Zucchero Fornaciari, che dapprima gli fece cantare Miserere in duetto e poi gli scrisse ‘Il mare calmo della sera’ con cui vinse Sanremo tra le Nuove Proposte nel 1994, nell’arco degli anni ha collaborato con artisti di spessore internazionale da Lady Gaga a Celine Dion, da Mary J. Blidge a Laura Pausini (giusto per citare alcuni dei tantissimi nomi).

Ma in questa occasione non vogliamo parlare della sua grande carriera, quanto della sua vita privata.

O meglio, di un aspetto della sua vita privata: i suoi figli.

Quanti figli ha Andrea Bocelli? Cosa fanno?

Andrea Bocelli si è sposato due volte: una prima volta nel 1992 con Enrica Cenzatti; una seconda volta nel 2014 con Veronica Berti.

Da Enrica Cenzatti (dalla quale si è separato nel 2002) ha avuto due figli: Amos e Matteo.

Da Veronica Berti ha avuto una figlia, nata nel 2012: parliamo di Virginia.

E se Virginia Bocelli è chiaramente ancora giovanissima (ha 10 anni), ben più noti sono i figli Amos e Matteo.

Partiamo dal primogenito Amos Bocelli.

E partiamo dal suo nome, abbastanza poco comune. Come racconta Andrea Bocelli sul suo sito ufficiale, il nome del primogenito è un tributo ad una persona che lo ha seguito durante gli studi universitari (ricordiamo come sia laureato in legge e prima di buttarsi nel mondo della musica lavorasse come assistente in uno studio legale):

“Tra gli incontri cruciali della mia esistenza, quello con Amos Martellacci, un maestro di vita al quale ritengo di dovere molto di quel poco che so, un compaesano che con generosità e determinazione mi ha seguito negli studi universitari, fino al conseguimento della laurea in legge”.

Diplomatosi in pianoforte (e proprio al pianoforte, a soli 18 anni, lo accompagnò sul palco del Festival di Sanremo) Amos ha deciso di dedicarsi all’ingegneria. Sempre rifacendoci alle parole del suo sito ufficiale: “diplomato in pianoforte ma parallelamente ha studiato ingegneria spaziale, ed è quest’ultimo l’ambito su cui sta costruendo la propria vita professionale”.

Ha deciso invece di dedicarsi definitivamente alla musica il secondogenito di Andrea Bocelli, Matteo Bocelli.

Dopo il duetto con il padre Andrea sulle note di Fall on Me (performance che ha raggiunto ben 300 milioni di stream!) Matteo Bocelli sta preparando il suo primo album di inediti.

Pur studiando ancora al conservatorio, conta di farlo uscire entro la fine del 2022.

Per adesso sono usciti tre singoli: Solo, Close e Dimmi.

Quest’ultimo è il primo brano di Matteo Bocelli in italiano ed è stato scritto insieme a Mahmood e a Sylvia Tofany.

Da notare come il video veda per lo più commenti entusiasti in lingue straniere (dal polacco allo spagnolo, passando per diversi altri idiomi).

Infine, riportiamo una simpatica battuta in una recente intervista a ‘Io Donna’, in cui il secondogenito di Andrea Bocelli ha svelato quello che sarebbe stato il suo destino, qualora non avesse optato per la musica:

“Se non avessi fatto il cantante mi sarebbe piaciuto lavorare nell’ambito agricolo. In famiglia produciamo vino per passione e probabilmente avrei scelto il campo della viticoltura. Ma ho anche una grande passione per i motori: il mio bisnonno vendeva macchine agricole. Tutto torna”.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui