Chi è Marina Lorenzi, moglie di Riccardo Polizzy Carbonelli? I due hanno figli?

5 Marzo 2024 Off Di Alessia D'Anna
Chi è Marina Lorenzi, moglie di Riccardo Polizzy Carbonelli? I due hanno figli?

Marina Lorenzi è una nota attrice, non solo voto amato del Teatro ma spesso anche alla ribalta del piccolo schermo.  La rinomata interprete di teatro, cinema e televisione, è legata da anni al collega Riccardo Polizzy Carbonelli, noto volto della soap opera “Un Posto al Sole”. Esploriamo la vita e la carriera di questa talentuosa artista.

Vita personale di Marina Lorenzi

La data di nascita di Marina Lorenzi è avvolta nel mistero, e poco si sa della sua famiglia d’origine. Dopo il diploma al liceo, ha iniziato la sua carriera come assistente per Agostinucci. Tuttavia, il suo destino ha preso una svolta quando ha deciso di sostenere un provino per entrare nella scuola di teatro di Gigi Proietti. Grazie all’incontro con il maestro Alvaro Picardi, Lorenzi è entrata a far parte della scuola a Siracusa e si è diplomata presso l’Istituto Nazionale del Dramma Antico. Il suo debutto teatrale è avvenuto in “I Sette Re di Roma”, sotto la guida di Gigi Proietti.

La carriera

Marina Lorenzi ha avuto l’onore di lavorare con Vittorio Gasmann in “L’Addio del Mattatore”, diretto dal maestro stesso. Il suo esordio cinematografico è avvenuto nella pellicola “Ginger e Fred”, diretta da Federico Fellini. Nel corso della sua carriera, ha partecipato a progetti televisivi di successo come “La Squadra” e “Distretto di Polizia”.

La storia d’amore con Riccardo Polizzy Carbonelli

Marina Lorenzi ha intrecciato la sua vita con quella di Riccardo Polizzy Carbonelli a partire dal 2002, dopo essersi conosciuti lavorando a uno spettacolo su Pirandello. La coppia si è sposata nel 2006, dopo quattro anni di relazione. Nota per la sua riservatezza, la coppia evita i riflettori del gossip e della mondanità. Nonostante il loro lungo legame, Lorenzi e Polizzy Carbonelli non hanno figli insieme né da precedenti relazioni, mantenendo la loro vita privata al riparo dagli occhi del pubblico.