Alessia Cammarota, intervento: “Ho tolto dei granulomi”

3 Aprile 2019 0 Di Sara Fonte
Alessia Cammarota, intervento: “Ho tolto dei granulomi”

Cosa è successo ad Alessia Cammarota? Parla l’ex corteggiatrice

Ad attirare l’attenzione del gossip poche ore fa Alessia Cammarota, ex corteggiatrice al Trono Classico di Uomini e Donne, talk show condotto da Maria De Filippi su Canale 5.

Dopo la sua partecipazione a Uomini e Donne, la Cammarota continua ad essere molto amata e seguita sui social. In molti ieri hanno notato che l’ex corteggiatrice era un po’ strana.

Cosa è successo ad Alessia Cammarota? A spiegarlo è stata proprio la moglie di Aldo Palmeri, tramite alcune Instagram Stories ha detto: “In tantissime avete notato che io oggi parlavo un po’ male, goffamente. Molti di voi l’hanno ricollegato ad un aumento ulteriore di filler. In realtà ho subito un’operazione ed ho circa venti punti”.

L’ex corteggiatrice ha aggiunto: “L’abbiamo dovuto fare per sistemare un piccolo problema avuto diversi anni fa. Otto anni fa io ho iniziato a fare il filler. L’ho fatto da un dottore molto rinomato a Roma e diciamo che, magari per il prodotto, magari per il modo, magari per tanti altri motivi, non ha inserito un prodotto giusto, e quindi mi ha fatto danno”.

Per anni la Cammarota ha cercato di nascondere il problema, alla fine ha deciso di sottoporsi all’intervento: “Tutti quei bozzi che vedevate voi, erano dei granulomi che ho dovuto togliere. Con i dottori cercavamo di nasconderlo, inserendo un tipo di filler diverso. Ad un certo punto, ci siamo resi conto che non era l’effetto che volevamo e quindi abbiamo deciso di affrontare questo intervento. Intervento fatto l’altro ieri e che io vi sto raccontando semplicemente per ricordarvi una cosa, ovvero che è fondamentale che stiate attenti quando fate una cosa del genere, anche quando fate un semplice filler.”

Alessia Cammarota ha concluso dicendo: “Perché anche ad andare dal dottore più rinomato sulla faccia della terra non è quello che determina la serietà. State sempre attenti che la fiala vi venga aperta davanti e che vi rilascino un libricino, che si chiama passaporto, dove verrà inserito l’etichetta del prodotto che hanno usato su di voi. Quindi in qualsiasi momento chiunque altro medico sarà in grado di capire che prodotto avete usato”. 

Sara Fonte


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui