Gio. Lug 29th, 2021

Dopo aver interpretato la misteriosa e ancora adesso nebulosa figura del leader socialista Bettino Craxi nel film “Hammamet” (il quale uscirà nel 2020) l’attore Pierfrancesco Favino veste di nuovo i panni di una figura che incarna al meglio il marcio del nostro meraviglioso paese.

Il Traditore” vedrà l’attore romano immergersi nel ruolo di Tommaso Buscetta, uno dei massimi esponenti dell’organizzazione mafiosa conosciuta col nome di Cosa Nostra, divenendo poi dopo la sua cattura uno dei principali collaboratori di giustizia (criminali che decidono di aiutare le forze dell’ordine per proteggersi e per poter avere uno sconto di pena per quanto riguarda i loro crimini)durante le inchieste coordinate dal magistrato Giovanni Falcone.

La collaborazione di Buscetta fu estremamente utile per le forze dell’Ordine, dando la possibilità ai magistrati di infliggere dolorose perdite ad una delle maggiori organizzazioni criminali italiane e non solo, visto che Buscetta controllava anche le costole americane dell’organizzazione mafiosa, motivo per cui venne chiamato “il boss dei due mondi”.

Fecero scalpore le frasi che Buscetta disse prima di morire nel 2000 a causa di un tumore (aveva 71 anni) rammaricandosi di come lo Stato Italiano non avesse voluto mai per davvero distruggere la mafia, considerandola a tutti gli effetti “Un fatto politico)

Il film uscirà nei cinema il 23 maggio di quest’anno, il giorno dell’anniversario della strage di Capaci.

Lorenzo Carbone

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui





Di Lorenzo Carbone

31 anni, genovese e mugugnone come è giusto che sia, insegnante di italiano, impiegato e nerd incallito. Pseudo scrittore di 3 libri.