Gio. Lug 29th, 2021

Il nome di Simon Stålenhag potrebbe non dire nulla a molti, ma questo giovane artista svedese potrebbe divenire il creatore di una serie televisiva, basata sui capolavori di Netflix come “Love Death and Robots” e “Stranger Things“. Il lavoro di Stalenhag, iniziato nel 2014 su Facebook e Twitter, si basa sia sugli scritti di K. Dick, l’autore di “Anche gli androidi sognano pecore elettroniche” (da cui sono stati tratti i due film di Blade Runner”) e “la svastica sul sole” (“The Man in High Castle”) e sulle illustrazioni steampunk di Jakub Rozalski,Stålenhag  crea mondi estremamente affascinanti, mostrando un mondo con ancora dei dinosauri, mentre i turisti gli fotografano tranquillamente come noi potremo fare con degli animali dentro ad un safari.Bambini giocano con simpatici robot che fanno da amici o da servitori

Stålenhag ha già prodotto tre artbook, che hanno attirato l’ attenzione di molti pezzi grossi di Hollywood, i nomi dei suoi lavori sono :

Tales from the Loop“: il suo primo lavoro. del 2014, è quello che ha attirato maggior interesse, sia per le sue atmosfere, sia per l’originalità

Things from the Flood“: il seguito del primo lavoro

The Eletric State“: ambientato nello stato immaginario di Pacifica, in un’ucronia molto simile a 1984 di Orwell.

Lorenzo Carbone

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui





Di Lorenzo Carbone

31 anni, genovese e mugugnone come è giusto che sia, insegnante di italiano, impiegato e nerd incallito. Pseudo scrittore di 3 libri.