Pillon si indigna per uno striscione al Pride ma scambia un fumetto per Dio

8 Luglio 2019 Off Di Lorenzo Carbone
Pillon si indigna per uno striscione al Pride ma scambia un fumetto per  Dio

Il senatore leghista SImone Pillon, uno dei fondatori del Family Day, nonchè forte oppositore di ogni tipo di celebrazione o manifestazione gender, ha lanciato un nuovo contro il Gay Pride di Milano, prendendo spunto da uno dei cartelloni presenti durante la marcia degli attivisti LGBT, scrivendo che:

«Immagini disgustose che arrivano direttamente dai Pride. Bestemmie e blasfemie di ogni tipo contro i cristiani. Prego per queste povere persone, ingannate da un’ideologia che le rende accecate dall’odio. Provo pena e vergogna per tutti quei comuni di sinistra che concedono patrocini (e pure soldi pubblici) ad abomini di questo genere»

Peccato che il personaggio presente sul cartellone dell’attivista non fosse il Dio della religione cristiano cattolica, bensì il terribile Dio Brando, uno dei principali antagonisti della serie giapponese “le bizzarre avventure di JoJo“.

Il nome di questo vampiro è derivato dal celebre cantante metal Ronnie James Dio e dal bellissimo attore Marlon Brando, visto che il creatore della serie di JoJoHirohiko Araki, è un fan della cultura e della musica occidentale, ergo non vi è stata alcuna violazione del primo comandamento cristiano.

“Le bizzarre avventure di JoJo” è uno degli anime/manga più seguiti in Giappone, famoso soprattutto per le figure degli Stand, creature di pura essenza che combattono assieme ai protagonisti e agli antagonisti

Lorenzo Carbone


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui