“Il finale della serie TV non influenzerà il romanzo”: Martin ci dice di più sul nuovo capitolo in lavorazione de Il trono di Spade

20 Agosto 2019 Off Di Lorenzo Carbone
“Il finale della serie TV non influenzerà il romanzo”: Martin ci dice di più sul nuovo capitolo in lavorazione de Il trono di Spade

Al Comicon di San Diego di due giorni, il celebre e affascinante attore Nikolaj Coster-Waldau, ovvero Jaime Lannister, dopo le numerose critiche ricevute dall’ottava stagione del Trono di Spade, disse scherzando che  Martin non avrebbe seguito il finale della serie perché  “sicuramente la HBO avrà cambiato tutto”.

Sembra proprio che Waldau avesse ragione.

George Martin, creatore del mondo delle “Cronache del Ghiaccio e del Fuoco”, in una recente intervista ha dichiarato che il finale dei suoi libri sarà di molto diverso da quello che è stato creato dalla HBO, inoltre sembra che la trasposizione televisiva sembra abbia scombussolato lo scrittore statunitense, dice che :

“Quello che avrebbe dovuto farmi accelerare, in realtà mi ha rallentato. Ogni volta che mi sedevo a scrivere, anche se avevo avuto una buona giornata, mi sentivo male perché pensavo ‘devo finire il libro. Ho scritto solo quattro pagine quando avrei dovuto scriverne 40, resta il fatto che il finale della serie non influirà sui romanzi.”

Sembra che il cosiddetto “Blocco dello scrittore” stia continuando ad affliggere Martin, visto che il tanto atteso seguito “I venti d’Inverno” si sta facendo attendere dal 2011, sollevando numerose polemiche nei confronti dell’anziano scrittore, il quale sta soffrendo la situazione, lamentandosi che ogni volta che va in libreria viene assalito da fan “non voglio andare a un party dove una fila infinita di persone vuole fare un selfie con me. Non è divertente come lo era un tempo. È un lavoro”.

Lorenzo Carbone

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui