Una caduta libera per “Propaganda Live”? E’ flop per il programma di La 7?

14 Gennaio 2020 Off Di Lorenzo Carbone
Una caduta libera per “Propaganda Live”? E’ flop per il programma di La 7?

Tutti noi conosciamo, sia nel bene che nel male Diego Bianchi, vero nome del celebre show-man Zoro.

Dotato di una vivace e frizzante comicità, Zoro è presente sui palinsesti da quasi vent’anni, sia nel settore dedicato al giornalismo che il mondo dei social media, dicendo sempre la sua e non avendo paura di far arrabbiare le persone che non la pensano come lui (a volte facendolo anche troppo ndr), riuscendo sempre a strappare una risata al suo pubblico… e a volte pure ai suoi avversari.

Zoro, famoso anche per essere colui che presentava i post dei social più divertenti e irriverenti, fino al 2017 ha conosciuto un’epoca aurea, nella quale il suo programma Rai chiamato “Gazebo“, format che poi ha deciso di portare fuori dalla rete nazionale per poterlo usare su La7. Dopo il successo iniziale sulla rete privata ed aver ricevuto addirittura i complimenti dal’ On. Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, lo show, ora intitolato “Propaganda Live“, ha cominciato a discendere nel ranking degli ascolti.

Una discesa lenta,ma inesorabile quella dello Show di Bianchi, il quale, sembra ancora non accorgersene, continuando sempre con gli stessi lavori e le stesse battute, che, sebbene continuino ad essere divertenti, tendono a stufare la “Vecchia Guardia” e non prendere nuovi “Adepti”.

Il buon Zoro riuscirà a modificare la cosa? Oppure il suo bel lavoro andrà in fumo? Lo scopriremo solo col tempo.

Lorenzo Carbone

Il 16 maggio abbiamo pubblicato un articolo per fare autocritica: Propaganda Live, cala negli ascolti? L’inversione di tendenza 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui