Emma Marrone torna a parlare del tumore: “I miei capelli non saranno più biondi”

30 Gennaio 2020 Off Di Sara Fonte
Emma Marrone torna a parlare del tumore: “I miei capelli non saranno più biondi”

Emma Marrone parla della malattia e della paura provata, la cantante svela che non tingerà più i suoi capelli di biondo

Si torna a parlare ancora una volta di Emma Marrone, la nota ed amatissima cantante da poco ha dovuto combattere una nuova battaglia contro il tumore alle ovaie.

La cantante ha dimostrato ancora una volta di essere forte e coraggiosa, affrontare la malattia non è stato però semplice, tanta è stata la paura. Combattere un tumore cambia moltissimo una persona, non solo a livello interiore ma anche esteriore.

Dopo le cure ci sono delle coseguenze, Emma Marrone ad esempio ha fatto sapere che non potrà più tingere i capelli. Lei stessa in un’intervista rilasciata a Sette, nel nuovo numero in edicola da domani 31 gennaio 2020, ha svelato: I miei capelli non saranno più biondi. Dopo l’operazione subita, i medici mi hanno sconsigliato di tingermi. Mi sono presa la libertà di metterli a riposo, potrei anche non tornare più bionda. L’importante è sapere che sono bionda dentro“.

Quando la malattia è tornata la cantante ha dovuto prendersi un periodo di pausa, ai suoi tantissimi fan ha subito spiegato che doveva affrontare nuove cure. In merito a ciò ha detto: Non ho avuto timore di espormi troppo, condividendo con il pubblico la malattia: non potevo non dirlo, qualcuno aveva comprato voli e alberghi per esserci.”

La Marrone ha aggiunto: “Fosse capitato in un momento vuoto non avrei detto nulla. La paura c’è ancora. Ogni tre mesi, quando devo fare le analisi ma in sala operatoria sono entrata come una spaccona”.

Emma Marrone a breve tornerà al Festival di Sanremo 2020 nei panni di ospite. In merito a ciò ha concluso dicendo: “Torno da super ospite. Un atto di fiducia nei miei confronti”.

Sara Fonte


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui