One World Together At Home, in onda su Rai1: tutti gli artisti coinvolti nel maxiconcerto organizzato da Lady Gaga

18 Aprile 2020 Off Di NonSolo.Tv
One World Together At Home, in onda su Rai1: tutti gli artisti coinvolti nel maxiconcerto organizzato da Lady Gaga

Viene definito l’evento musicale dell’anno.

Un evento musicale che senza la pandemia non ci sarebbe mai stato ma che date le contingenze avrà luogo – stannote a partire dall’una e quarantacinque.

Si tratta dell’One World Together At Home, concerto benefico – organizzato da Lady Gaga e che vedrà l’intervento da casa di diverse star coinvolte (e coinvolte nel lockdown) – che per l’Italia sarà condotto da Ema Stokholma e Fabio Canino.

Il concerto andrà in prima battuta in onda su Rai1, su Rai Radio2 e in streaming su RaiPlay.

In seguito, il concerto sarà visibile in differita l’indomani (domenica 19 aprile) su Mtv (canale 130 di Sky) alle 21, su Vh1 (visibile sul 67 del digitale terrestre, sul 22 di Tivùsat e sul 715 di Sky) alle 22 e su Comedy Central (su Sky al canale 128) alle 23.

Sarà possibile vederlo anche lunedì 20 aprile su Mtv alle 22.50, su Mtv Musica (canale 704 di Sky) alle 21, su Vh1 alle 18 e su Comedy Central a mezzanotte.

Ma chi sarnno gli artisti coinvolti?

One World Together At Home, gli artisti coinvolti

Il megaconcerto benefico – come già scritto – è stato organizzato da Lady Gaga insieme a Global Citizen per sostenere l’Organizzazione Mondiale della Sanità nella lotta al coronavirus.

Gli altri artisti coinvolti saranno:

Elton John, Lizzo, Billie Eilish, Billie Joe Armstrong dei Green Day, ma anche Alanis Morissette, Chris Martin, David Beckham, Eddie Vedder, Idris Elba, che era risultato positivo al covid, John Legend, Keith Urban, Kerry Washington, Lang Lang, Paul McCartney, Priyanka Chopra Jonas, Stevie Wonder, Taylor Swift, Shawn Mendes, Camila Cabello, Céline Dion, Jennifer Lopez e Sam Smith.

Rappresenteranno l’Italia Zucchero e Andrea Bocelli.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui