Gio. Giu 17th, 2021

E’ una vicenda positiva, di quelle che gli inglesi definirebbero “inspiring”.

E’ la storia di un uomo filippino, nato con una deformità congenita al viso e che nonostante la deformità in questione continua a viere a pieno la propria vita, esprimendo se stesso attraverso l’arte e cantandola – letteralmente – ai bulli.

Lui è Jilam Samson, 39enne di Zamboanga Sibugay, e la sua storia è stata narrata quest’oggi da Dagospia.

Attraverso il canto e la pittura Jilam è riuscito a infischiarsene delle crudeltà dettegli – sin da quando era un ragazzino – dai bulli e i suoi video sono apprezzatissimi.

Non ha ancora un enorme seguito (meno di 1000 iscritti al canale YouTube) ma speriamo che anche noi nel nostro piccolo possiamo contribuire nel fargli avere più fan, perché lo merita:

“Se ti senti insoddisfatto della vita, di come appaiono alcuni problemi, impegnati nella cosa che più ami e che ti fa sentire speciale”: sono le parole attribuitegli dal sito di Roberto D’Agostino.

E sono parole che dovremmo ascoltare tutti quanti.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui