Predizione Maya sbagliata di otto anni, la fine del mondo prevista il 21 Giugno 2020

15 Giugno 2020 Off Di Alessia D'Anna
Predizione Maya sbagliata di otto anni, la fine del mondo prevista il 21 Giugno 2020

Per gli amanti del mistero, delle catastrofi e delle predizioni future, sappiate che c’è da tremare. Dopo aver vissuto oltre tre mesi al chiuso, e avere ancora mille interrogativi su un virus che ha fatto strage di innocenti, adesso si parla nuovamente di fine del mondo.

Nel 2012 si parlava di fine del mondo in data 20 Dicembre. Ma pare questa sia stata una interpretazione tempirale sbagliata. Secondo alcuni studi, la data reale di questa previsuone Maya è 21 Giugno 2020. Quindi ci apprestiamo a “morire” di qui a pochi giorni.

La nuova interpretazione

A riferire tra i primi la notizia è stato Huffington Post, secondo il quale, l’Apocalisse previsto nella mitologica profezia fatta dall’antico popolo Sudamericano non è datato 21 dicembre 2012 come teorizzato dai più, bensì 21 giugno 2020.

L’errore fatto nasce da una lettura sbagluata del calendario gregoriano introdotto nel lontano 1582 al posto di quello giuliano. Nella tramutazione periodica alcuni giorni non sono stati riportati. Per ogni anno sono stati mancati 11 giorni, che sommato tra loro danno circa 8 anni di differenza.

Il parere degli scienziati

Lo scienziato Paolo Tagaloguin in una serie di tweet poi eliminati scrive “Secondo il calendario Giuliano, tecnicamente siamo adesso nel 2012?.

i catastrofici del web hanno notato subito la predizione e adesso attendono con ansia di vedere se il mondo finirà tra sei giorni.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui