Dr Disrespect bannato per sempre da Twitch?

27 Giugno 2020 Off Di Mario Barba
Dr Disrespect bannato per sempre da Twitch?

Dr Disrespect è scomparso da Twitch lo scorso pomeriggio, con il suo account non più disponibile sul sito, portando a voci di corridoio che lo davano come bannato. La scomparsa dell’account è avvenuta due giorni dopo che Twitch ha detto che avrebbe iniziato ad emettere sospensioni permanenti per gli streamer, in un momento in cui sta prendendo provvedimenti per le accuse di molestie e di cattiva condotta sessuale.

Twitch non ha voluto confermare il ban di Dr Disrespect, il motivo per cui poteva essere stato bannato, o se si potesse trattare di un ban permanente. A marzo, Twitch ha firmato un contratto esclusivo di due anni con Dr Disrespect per una somma di denaro non rivelata ma che “cambia la vita“. Lo streamer aveva anche fatto un accordo con una società di produzione per creare una serie televisiva animata intorno al suo personaggio.

Dr Disrespect, il cui vero nome è Herschel “Guy” Beahm, è famoso per il suo personaggio esagerato e fuori dagli schemi ed è tra i 10 account più seguiti di Twitch, una lista che include diverse persone (come Ninja) che non utilizzano più la piattaforma.

Il potenziale ban sarebbe una forte dichiarazione da parte di Twitch – se Twitch dovesse scegliere di confermarla. Segnalerebbe che la piattaforma inizierà a prendere più seriamente il comportamento dei suoi streamer sia on che off stream, a seguito di una settimana di lamentele per molestie sessuali e aggressioni.

Beahm non sembra essere stato tra coloro che sono stati accusati di molestie o di altri comportamenti scorretti, ma è stato una figura controversa in passato. Beahm è stato bannato l’anno scorso per aver trasmesso in streaming dal bagno degli uomini all’E3 e nel 2018 è stato criticato per aver eseguito caricature razziste in streaming.

Twitch ha suggerito che Beahm aveva violato le linee guida della community del sito o i termini del servizio, ma non lo ha detto esplicitamente. “Le misure appropriate si applicano a tutti gli streamer, indipendentemente dal loro status o dalla loro importanza nella comunità“, ha dichiarato un portavoce di Twitch in un’e-mail.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui