Cosa sono i Kaiju, i mostri nipponici che hanno ispirato Pacific Rim?

3 Luglio 2020 Off Di Annarita Faggioni
Cosa sono i Kaiju, i mostri nipponici che hanno ispirato Pacific Rim?

I Kaiju sono mostri giapponesi di grandi dimensioni. Questi mostri sono noti al grande pubblico per via di diversi film, come Pacific Rim e i successivi sequel.

Ecco cosa sono i Kaiju e qual è la loro storia nei dettagli.

Kaiju, tradizione e cinema

Per essere chiamato Kaiju in Giappone, un mostro deve essere di grandi dimensioni. A dare il via a questo tipo di mostro è Godzilla, negli anni Cinquanta.

Quindi, l’origine è molto recente. Infatti, parliamo del secondo dopoguerra. I Kaiju nascono dall’esperienza delle bombe atomiche. Infatti, agli inizi, questi mostri diventavano così proprio a causa delle radiazioni.

In più, questo tipo di mostri ha creato:

  • La serie mecha o robot, con cui gli esseri umani si difendono (successivamente, ci sarà l’esplosione di questi robot, ma contro gli alieni);
  • Un merchandising legato ai mostri, che si prendevano dai giocattoli dei bambini come ispirazione o viceversa. Creando delle varianti e delle collezioni, si aumentavano così velocemente i fatturati.

Sempre per la questione dei “mostri grandi”, in Giappone viene considerato Kaiju anche King Kong. Con questo termine, si indicano non solo i mostri, ma anche i film dove ci sono.

I Kaiju in Pacific Rim

Nei vari film di Pacific Rim, i Kaiju si distinguono in 8 categorie:

  • Trespasser;
  • Karloff;
  • Onibaba;
  • Knifehead;
  • Bladehead;
  • Leatherback;
  • Otachi;
  • Scunner;
  • Raiju;
  • Slattern.

Anche se hanno aspetto e caratteristiche diverse, hanno tutti 2 cervelli, ma sono stupidi. In più, anche se sembrano dotati di organizzazione, sono istintivi.

Leggi anche => Il ritorno del Re dei Mostri:ecco il trailer di “Godzilla II”,oggi fuori


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui