Parla l’ex bodyguard di Michael Jackson: svelati i retroscena della “stanza dei bambini”

4 Luglio 2020 Off Di Alessia D'Anna
Parla l’ex bodyguard di Michael Jackson: svelati i retroscena della “stanza dei bambini”

L’ex guardia del corpo di Michael Jackson ha deciso di dire tutto ciò che sa sulla questione delle molestie sessuali di cui era accusato il re del pop morto più di dieci anni fa. Quest’ultimo è stato sempre sotto l’occhio del ciclone per una serie di accuse di molestie su minori. A distanza di anni dalla sua morte, il bodyguard Matt Fiddes, ha parlato delle accuse e delle voci che ancora oggi circolano sul compianto cantante.

La stanza segreta: esisteva o no?

Fiddes ha detto tutto ciò che sa sulla realtà della famigerata “stanza segreta” del cantante.

L’ex membro del team di sicurezza di Michael Jackson ha finalmente rivelato la verità dietro la stanza rumorosa, menzionata anche nel documentario “Leaving Neverland: Michael Jackson and Me”.

Ospite nello show di Scott McGlynn – Matt, che ora è un imprenditore e personal trainer di celebrità, ha parlato delle accuse per il quale Michael avesse costruito una stanza dei bambini segreta a casa sua. L’ex bodyguard ha detto che quelli che tutti definiscono una stanza segreta per bambini era già lì (e dunque non appositamente fatta dalla pop stat) quando Jackson ha comprato la casa. Anzi in vero era una cosiddetta panic room. Come molti vip, Michael usava questa stanza per divertirsi e per scrollare via lo stress. Ne usciva solo quando un problema era stato risolto.

Rivelazioni indiscrete: album inedito in arrivo?

Oltre a chiarire questa accusa, a dir poco ridicola secondo Matt, il bodyguard ha anche lasciato intendere che i fan presto potrebbero essere sorpresi con la pubblicazione di un album di musica inedita.

Inoltre, ci sarà un film biografico … un po’ come quello di Freddie Mercury. Un passo dovuto questo, a detta di Fiddes, considerato che le troppe accuse nei riguardi della pop star spesso ne hanno ingiustamente macchiato la reputazione.

Il documentario troppo artefatto e poco veritiero

MJ è sempre stato coinvolto in mille cause legali nella sua vita. Secondo la sua ex guardia del corpo si trattava di gente in cerca di denaro.

Nel commentare poi il documentario su Michael Jackson in onda su HBO, Fiddes ritiene abbia calcato un po’ la mano su cose assolutamente non vere e a suo dire è stato troppo calcato l’attacco mediatico nei riguardi di una delle Star più amate (e discusse) di sempre.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui