Dom. Giu 13th, 2021
metacritic

Metacritic vuole che la gente giochi effettivamente ad un gioco prima di recensirlo, quindi il sito ora richiede agli utenti di aspettare 36 ore da quando un nuovo gioco viene rilasciato prima di lasciare un punteggio.

L’intenzione è quella di evitare campagne di cosiddette review-bombing, in cui le persone lasciano punteggi negativi su un titolo a volte come un modo per punire lo sviluppatore. Andando alla pagina di recensione di un titolo appena rilasciato su Metacritic, verrà ora visualizzato il messaggio “Per favore, passa un po’ di tempo a giocare al gioco“, con una data e un’ora specifiche in cui un utente può pubblicare una recensione per quel gioco sul sito.

Il nuovo cambiamento di politica ha bloccato le recensioni degli utenti per due grandi giochi usciti oggi: Ghosts of Tsushima e Paper Mario: The Origami King. Gli utenti devono aspettare fino alle 12 del 18 luglio per recensirli.

Il review-bombing solitamente viene fatto per vendicarsi di un’azienda o di un personaggio pubblico a causa di mancanze percepite. The Last of Us Part II è stato preso di mira su Metacritic dopo la sua uscita a giugno, in parte a causa della sua storia e dell’inclusione di personaggi LGBTQ+.

Metacritic non è l’unica piattaforma che affronta il problema del review-bombing. Anche la piattaforma di distribuzione di giochi Steam di Valve è stata interessata da review-bombing.

Nel 2017, Valve ha aggiunto un grafico per mostrare i punteggi positivi e negativi nel corso della vita di un gioco. L’anno scorso, la stessa Valve aveva dichiarato che avrebbe indagato sui giochi Steam oggetto di review-bombing e che avrebbe nascosto le recensioni off-topic.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui