Muore a 49 anni Malik B, fondatore dei The Roots: alcune canzoni per ricordarlo

30 Luglio 2020 Off Di roberto
Muore a 49 anni Malik B, fondatore dei The Roots: alcune canzoni per ricordarlo

I fan del rap si sono svegliati con una bruttissima notizia. Malik B. (vero nome Malik Abdul Basit), fondatore della band The Roots, è morto a soli 47 anni. 

Ad annunciare la tragica scomparsa è stato lo stesso gruppo di Philadelphia, che ha pubblicato un post sui propri canali social per ricordare Malik. Il rapper ha inciso i primi quattro dischi della band insieme a Ahmir “Questlove” Thompson e a Tariq “Black Thought” Trotter, prima di abbandonare il gruppo nel 1999. 

“Possa lui essere ricordato per la sua devizione all’Islam e per la sua capacità di innovare come uno dei più talentuosi MCs di tutti i tempi – ha scritto la band su Twitter – Vi chiediamo di rispettare la sua famiglia in questo momento di lutto”. 

La band The Roots divenne poi molto famosa anche in Italia grazie al singolo “The Seed 2.0”, riuscendo a vincere anche un Grammy Award. 

Come solista, Malik B. ha inciso due dischi, “Street Assault” e “Unpredictable”. Al momento le cause della morte non sono state rese note. 

Malik B, alcuni pezzi celebri 

Da solista, Malik B. ha inciso l’album “Unpredictable” nel 2015, assieme al DJ e produttore americano Mr. Green. Qui il pezzo di apertura dell’album, “Dark Streets”. 

“Do You Want More” è invece la title track dell’album omonimo inciso con la band The Roots nel 1995. 

Altro pezzo molto conosciuto è “What They Do”, inserito nell’album Illadelph Halflife, terzo disco della band hip-hop pubblicato nel 1996. 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui