Tamponi solo se residenti, l’odissea dei figli di Arianna David rientrati dalla Sardegna. Il racconto dell’ex Miss Italia

7 Settembre 2020 Off Di roberto
Tamponi solo se residenti, l’odissea dei figli di Arianna David rientrati dalla Sardegna. Il racconto dell’ex Miss Italia

Sottoporsi al tampone dopo essere rientrati dalle vacanze è sinonimo di grande responsabilità. Tuttavia, non è affatto detto che sia così facile, come racconta l’ex Miss Italia, Arianna David.

Nel corso della prima puntata di Mattino 5, la David ha raccontato la disavventura capitata a lei e ai suoi due figli, di 12 e 15 anni, rientrati dalle vacanze alla Maddalena.

Come spiegato dalla stessa Miss Italia, i suoi amici le hanno fatto sapere che alcune persone erano riuscite ad eludere i controlli e a salire sui traghetti pur presentando sintomi “sospetti”, prendendo anche la tachipirina per abbassare la temperatura.

Per questo motivo, una volta arrivati in Toscana, Arianna David ha pensato di sottoporre i suoi due figli al tampone per verificare se avessero contratto il Covid-19 durante il viaggio. Qui l’amara scoperta: i tamponi si possono fare solo ai residenti, e non è possibile effettuarli nemmeno a pagamento.

“I dottori hanno risposto al padre dei miei figli di andare a Roma, dove sono residenti, per fare i tamponi – racconta la David a Mattino 5 – Alla fine in un drive gli hanno fatto i tamponi ma solo perché nel caos non si sono accorti della residenza”.

Entrambi i ragazzi erano fortunatamente negativi, ma chiaramente il racconto dell’ex Miss Italia fa emergere le falle del sistema.


Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News