La tragica fine di Coliesa McMillian, protagonista di “Vite al Limite”. Pesava 290 chili, lascia 4 figli

24 Settembre 2020 Off Di roberto
La tragica fine di Coliesa McMillian, protagonista di “Vite al Limite”. Pesava 290 chili, lascia 4 figli

Coliesa McMillian, protagonista dell’ottava stagione del programma Vite al Limite, è deceduta.

La notizia della sua morte è stata comunicata dalla sua famiglia. Sua madre ha detto alla testata TMZ che Coliesa è morta martedì in un ospedale della Louisiana.

Coliesa pesava circa 290 chili quando è apparsa nel programma, nella puntata andata in onda lo scorso mese di marzo.

La donna, madre di quattro figli, ha deciso di mostrare tutte le sue difficoltà dopo una vita passata a mangiare a causa di un trauma.

Sperava di riprendere il controllo della sua vita, principalmente per le sue bambine. Poco prima di fare la sua comparsa nel programma, Coliesa ha avuto un attacco di cuore. Inoltre aveva da poco perso il suo fidanzato, morto in un incidente d’auto.

Le cose sono rapidamente peggiorate, dato che Coliesa ha dovuto sottoporsi ad un intervento chirurgico per ridurre il suo peso. In seguito all’intervento sono sorte delle complicazioni, fino alla tragica fine.

Coliesa è stata in coma farmacologico, assistita con la respirazione artificiale per due settimane. La causa esatta della morte di Coliesa McMillian non è stata ancora resa nota. I funerali della donna si terranno giovedì e venerdì a Plaquemine, un piccolo comune della Louisiana.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui