Gli strani tweet di Sean Lennon. Il figlio di John e Yoko Ono se la prende anche con l’Italia

13 Ottobre 2020 Off Di roberto
Gli strani tweet di Sean Lennon. Il figlio di John e Yoko Ono se la prende anche con l’Italia

Sean Lennon, all’anagrafe Sean Tar? Lennon Ono, è noto per essere il figlio dell’indimenticabile John Lennon e di Yoko Ono, oltre che un cantautore e polistrumentista piuttosto apprezzato.

Sean Lennon ha anche profili social molto seguiti, come ad esempio il suo profilo Twitter, con oltre 300.000 follower. Anche per questo non sono passati inosservati alcuni suoi tweet di qualche ora, che possiamo definire quantomeno “bizzarri”.

Uno di questi, l’ultimo pubblicato da Sean Lennon sulla sua bacheca Twitter, chiama in causa il nostro Paese. Per il figlio di John e Yoko Ono, l’Italia dovrebbe pagare per qualcosa che avrebbe commesso praticamente due millenni fa.

“Dall’invasione della Gran Bretagna da parte dell’imperatore Giulio Cesare nel 55 a.C., l’Italia è rimasta in un silenzio assordante. Penso che sia ora che l’Italia sia ritenuta responsabile“, si legge nel tweet di Sean Lennon.

Sebbene si tratti probabilmente di un tweet “scherzoso”, molti utenti rispondono seriamente al cantautore, ricordando che all’epoca non c’era nessuna Italia e che l’Impero Romano non può essere accostato all’Italia stessa.

Poco prima Sean Lennon aveva postato un altro tweet, prendendosela stavolta con l’Antico Egitto: “Le piramidi di Giza furono costruite sotto la coercizione di malvagi faraoni che non erano molto svegli. Penso che siamo tutti d’accordo che le piramidi dovrebbero essere abbattute immediatamente”.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui