Rumer Willis, la confessione della figlia di Bruce Willis: “Ho perso la verginità a 18 anni con un uomo più grande”

20 Ottobre 2020 Off Di roberto
Rumer Willis, la confessione della figlia di Bruce Willis: “Ho perso la verginità a 18 anni con un uomo più grande”

Rumer Willis ha raccontato di aver perso la verginità a 18 anni con un uomo più grande.

La figlia di Bruce Willis, 32 anni, ha raccontato sulla serie di Facebook Watch, Red Table Talk, di aver fatto sesso a 18 anni perché provava “vergogna” per non averlo ancora fatto.

Parlando con i presentatori Jada Pinkett Smith, Willow Smith e Adrienne Banfield-Norris, la figlia del celebre attore è entrata nel dettaglio: “Non sono stata abusata, ma non ho nemmeno detto di sì. Non ero entusiasta. Ho semplicemente lasciato che accadesse”. 

Rumer è apparsa in precedenza su Red Table nel 2019 con sua madre Demi e la sorella Tallulah Willis, 26 anni, per parlare dei problemi di tossicodipendenza di sua mamma e della ricaduta del 2012. 

Rumer raccontò di ricordare che il comportamento di sua madre era “stridente e strano”.

“Ricordo di averla trattata e di averle parlato come una bambina – aveva poi aggiunto la sorella – Non era la mamma con cui eravamo cresciuti”. 

Il mese scorso Rumer ha posato per una serie di immagini in stile bondage su Instagram in nome dell’arte e dell’espressione di sé stessi. 

In una di queste foto, si vede la figlia maggiore di Bruce Willis e Demi Moore in ginocchio, con indosso solo un paio di stivali alti. 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui