Il rapper Brian Trotter ucciso a 25 anni: il corpo rinvenuto in un bagagliaio. Arrestato il suo grande amico

28 Ottobre 2020 Off Di roberto
Il rapper Brian Trotter ucciso a 25 anni: il corpo rinvenuto in un bagagliaio. Arrestato il suo grande amico

Il rapper Brian Trotter è stato trovato morto nel bagagliaio di un’auto.

Come emerso nell’autopsia, il musicista 25enne, noto con il nome rap Kent Won’t Stop, è deceduto in seguito ad una serie di ferite da arma da fuoco.

I poliziotti hanno rinvenuto il suo corpo nel bagagliaio di un’auto dopo un incidente avvenuto domenica sull’autostrada Palmetto Expressway, a Miami.

L’Acura d’argento del 2009 ha destato i sospetti degli agenti, che si sono accorti di un forte odore di putrefazione e della presenza di mosche.

Il suo corpo è stato scoperto “avvolto in un pezzo di tessuto e in una fase avanzata di decomposizione”, come riferito dalla polizia.

Il conducente dell’auto, Robert Deupree Avery Coltrain, 25 anni, è stato arrestato e accusato di omicidio di secondo grado e trasporto illegale di resti umani.

Brian è stato visto vivo l’ultima volta il 17 ottobre, quando era uscito dalla sua abitazione proprio assieme al suo amico Robert.

Poi più nulla per nove giorni, fino al ritrovamento del cadavere.

Il rapper aveva detto al papà che sarebbe andato a Washington per scattare alcune foto.

“È con il cuore pesante che vi diciamo che Brian è stato trovato senza vita – le parole toccanti della famiglia del rapper – Siamo grati per il vostro amore e sostegno negli ultimi 9 giorni”.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui