Covid-19 variante: scoperto primo caso in Italia proveniente dalla Gran Bretagna

20 Dicembre 2020 Off Di KatiaDiLuna
Covid-19 variante: scoperto primo caso in Italia proveniente dalla Gran Bretagna

Rilevata in Italia la nuova variante del Covid-19: positivo un soggetto giunto dalla Gran Bretagna

La nuova variante del coronavirus è arrivata in Italia. Lo ha affermato il ministero della Salute, che ha riportato: “Il Dipartimento scientifico del Policlinico militare del Celio, che in questa emergenza sta collaborando con l’Istituto superiore di Sanità, ha sequenziato il genoma del virus Sars-Cov-2 proveniente da un soggetto risultato positivo con la variante riscontrata nelle ultime settimane in Gran Bretagna“.

Il soggetto in questione, tornato in Italia dall’aeroporto di Fiumicino, si trova in isolamento assieme al suo convivente. Anche i famigliari e i contatti stretti devono seguire tutte procedure sancite dal Ministero.

La nuova variante sarebbe fino al 70 % più contagiosa del Covid-19 ed è stata già individuata in Danimarca, Olanda e Belgio. La mutazione M501Y sarebbe stata individuata lo scorso settembre dal consorzio inglese Covid-19 Genomics Uk e si stabilirebbe proprio nella regione della proteina Spike. Quest’ultima interagisce con il ricettore delle cellule umane, alterando uno degli amminoacidi. Stando alle dichiarazioni del ministro Roberto Speranza, “la variante inglese” non sarebbe più pericolosa di quella dominante e i vaccini predisposti non dovrebbe trovare difficoltà a dare una risposta protettiva.

A condividere il parere dell’esperto, anche il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli, lo specialista in virologia Fabrizio Pregliasco e il ricercatore dello Jenner Institute dell’Univerità di Oxford, Giacomo Gorini.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui