Sab. Ott 23rd, 2021

Tutte le coincidenze tra Denise Pipitone e Olesya: dall’età, al rapimento, alla presunta infanzia nel campo rom

Il caso di Denise Pipitone, la bambina scomparsa il primo settembre del 2004 da Mazzara del Vallo, è uno dei più conosciuti della cronaca italiana. Sono trascorsi 17 anni da quando la madre Piera Maggio lanciò l’appello della sparizione della figlia ai telegiornali e ai programmi tv, tra cui Chi l’ha visto. Una vicenda ancor oggi piena di misteri e lacune, che la giustizia non è mai riuscita a colmare. Negli anni, sono state tante le segnalazioni di avvistamenti di una bambina somigliante a Denise, che all’epoca aveva 4 anni, ma sono sempre risultate fuorvianti.

Proprio ieri, martedì 30 marzo 2021, è giunta una nuova segnalazione sul caso. Si tratta di un video di una ragazza russa di nome Olesya Rostova, che dichiara di essere in cerca della madre. A quel punto, una telespettatrice ha contattato la redazione di Chi l’ha visto, facendo presente la vaga somiglianza nei tratti somatici con Piera Maggio.

Non solo: la storia della ragazza russa pare avere alcune coincidenze con quella di Denise. Nella trasmissione “Lasciateli parlare”, Olesya ha raccontato di essere stata rapita, quando aveva circa 4 anni (stessa età di Denise). La ragazza ha poi dichiarato di essere stata cresciuta in un campo rom, assieme ai quali si guadagnava da vivere facendo l’elemosina. La piccola Denise, infatti ,è stata avvistata erroneamente in compagnia di un uomo di etnia rom. Forse, appartenente al campo rom, in cui era cresciuta la ragazza russa? Chissà.

Quello che però si differenzia da Denise, è il fatto che Olesya parla il russo in modo scorrevole e che non ha ricordi riguardo la lingua italiana. Un dettaglio alquanto insolito, poiché stando a quanto dichiarato da Piera Maggio, sua figlia a soli 4 anni, parlava perfettamente italiano e sapeva qualche parola in siciliano. Che Denise abbia dimenticato la sua lingua, magari a causa di qualche episodio traumatico vissuto?

Stando ad alcuni telespettatori, però, la Olesya da bambina pare non assomigliare a Denise da bambina, poiché aveva un colore di capelli diverso.

Insomma, l’unica risposta ai tanti dubbi è soltanto l’esame del Dna, che può confermare se Olesya è davvero Denise, la figlia scomparsa di Piera Maggio.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui