Mar. Set 21st, 2021

Polemiche sul web per un gesto antisportivo di Amdouni a Tokyo 2020: rovescia bottigliette d’acqua agli avversari

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 è stato uno degli eventi più discussi di questa stagione. Tra premiazioni e medaglie, non sono mancate le polemiche durante la maratona, una delle ultime gare dei giochi olimpici. L’atleta francese Morhad Amdouni, infatti, ha compiunto uno dei gesti più antisportivi di queste olimpiadi: durante la corsa, il maratoneta si è avvicinato al bancone di rifornimento e ha buttato a terra quasi tutte le bottigliette d’acqua che servivano agli avversari per reidratarsi. Come sappiamo, l’idratazione è importate per gli atleti per riprendersi dagli sforzi finali e dalle temperature elevate, e quindi, togliendola equivale a metterli in difficoltà.

Un gesto che ha scatenato la rabbia di molti utenti sui social, tra cui anche quella del giornalista inglese Piet Morgan. “La medaglia d’oro per la più grande testa di ca**o alle Olimpiadi va al maratoneta Morhad Amdouni che deliberatamente rovescia tutta l’acqua per i compagni concorrenti… Incredibile” ha cinguettato Morgan scagliandosi duramente contro il maratoneta oltralpe.

Insomma, una grande figuraccia che difficilmente sarà dimenticata. Inizialmente, si pensava che Amdouni avesse urtato le bottiglie per mancanza di lucidità per lo sforzo ottenuto o per semplice disattenzione, invece osservando meglio le immagini è stato intenzionale. A quanto pare, però, il karma ha deciso di punirlo: farlo arrivare al 17 esimo posto. 

 

 

 

 

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui