Mer. Dic 1st, 2021

E’ il giorno delle celebrazioni per Monica Vitti.

La grande attrice capitolina compie quest’oggi 90 anni, essendo nata il 3 novembre del 1931.

Considerata l’unica “mattatrice” della commedia all’italiana (Wikipedia docet) può vantare una serie importantissima di premi:

cinque David di Donatello come migliore attrice protagonista (oltre a quattro riconoscimenti speciali), tre Nastri d’argento, dodici Globi d’oro (due alla carriera), un Ciak d’oro alla carriera, un Leone d’oro alla carriera a Venezia, un Orso d’argento alla Berlinale, una Concha de Plata a San Sebastián.

Pressoché qualsiasi premio esistente, insomma.

Per lei una filmografia immensa, terminata forse troppo presto: il film per la Televisione ‘Ma tu mi vuoi bene?’ è la sua ultima apparizione come attrice. In seguito, corre la stagione 1993/94, per Monica Vitti la presenza nel cast di Domenica In.

Monica Vitti – al secolo Maria Luisa Ceciarelli – ha allora 63 anni.

Poco alla volta si allontana dalla vita pubblica: per lei sporadiche apparizioni (per citarne due, in occasione delle celebrazioni del Giubileo del 2000 e della convention dell’Ulivo del 2001) prima del definitivo ritiro a vita privata dopo aver presenziato nel marzo del 2002 alla prima teatrale italiana di Notre-Dame de Paris.

Nel 2003 il ricovero in ospedale per una frattura del femore e nel 2016 il marito Roberto Russo – fotografo di scena e regista, terzo grande amore nella vita della Vitti dopo Antonioni e Di Palma – ha fatto chiarezza sulle voci circa le condizioni della donna per una prima volta, raccontando come la grande attrice viva nella casa romana in cui ha sempre vissuto, accudita da lui stesso e da una badante

Queste le parole in merito rilasciate al ‘Corriere della Sera’:

“È sempre stata qui a casa a Roma con una badante e con me. È la mia presenza che fa la differenza per il dialogo che riesco a stabilire con i suoi occhi, non è vero che Monica viva isolata, fuori dalla realtà”.

Ma di cosa soffre Monica Vitti?

Secondo quanto riportato da più fonti online, soffrirebbe di un morbo neurodegenerativo, simile all’Alzheimer.

Quest’oggi, in occasione del suo 90esimo, vogliamo comunque celebrarla – proponendovi la scena cardine di ‘Ninì Tirabusciò, la donna che inventò la mossa’, film del 1970 ispirato alla storia di Maria Campi – nome d’arte di Maria De Angelis.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui