Lun. Giu 27th, 2022

E’ deceduto all’età di 65 anni, David Sassoli, giornalista professionista e presidente del Parlamento Europeo: il saluto dei colleghi

David Sassoli non ce l’ha fatta: è deceduto nella notte tra il 10 gennaio e l’11 gennaio 2022 al centro oncologico di Aviano (Pordenone) a seguito di un ricovero d’urgenza dovuto ad una grave complicanza del sistema immunario. Il Presidente del Parlamento Europeo aveva 65 anni e le sue condizioni si erano aggravate. Numerosi politici e giornalisti si sono riversati con messaggi di cordoglio a Sassoli da Enrico Letta, a Paolo Gentiloni e Gerardo Greco, giornalista di Repubblica.

Il cordoglio dei dem e colleghi a Sassoli

“Le parole che non avrei mai voluto pronunciare. Per un amico unico, persona di straordinaria generosità, appassionato europeista. Per un uomo di visione e principi, teorizzati e praticati. Che cercheremo di portare avanti. Sapendo che non saremo all’altezza. Addio David Sassoli” ha espresso il suo cordoglio su Twitter Enrico Letta. 

“David Sassoli ci ha lasciato. Una notizia terribile per tutti noi in Italia e in Europa. Ricorderemo la tua figura di leader democratico e europeista. Eri un uomo limpido, generoso, allegro, popolare ha scritto il ministro Paolo Gentiloni per il parlamentare scomparso.

“Mi ricordo un lunghissimo viaggio in treno in cui parlammo per ore di come cambiare il Tg1 e poi il mondo. Mi/ci mancherai” ha poi cinguettato Matteo Renzi.

Infine, è arrivato il messaggio del collega Gerardo Greco, il cui ha scritto: “Mi ricordo un lunghissimo viaggio in treno in cui parlammo per ore di come cambiare il Tg1 e poi il mondo. Mi/ci mancherai”. 

La carriera di David Sassoli

Fiorentino di nascita e con profonde radici cattoliche, David Sassoli è stato un giornalista molto stimato prima di scegliere la strada per la politica. Debuttò nella testata giornalistica de Il Tempo, all’Agenzia Asca per poi approdare a Il Giorno e infine alla Rai. Lavorò per il TG3, poi al TG2 e al TG1 diventando vicepresidente dal 2006 al 2009 per poi candidarsi in politica.

Nel 2009 si candidò all’Europarlamento e venne eletto nelle fila del Partito Democratico del quale divenne subito capogruppo per la legislatura. Fu rieletto nel 2014 e nel 2019 fino a diventare Presidente del Parlamento Europeo nel 3 luglio 2019. Nello scorso dicembre Sassoli aveva annunciato che non si sarebbe ricandidato per poi annullare gli impegni a causa dei suoi gravi problemi di salute.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui