Gio. Nov 17th, 2022

Si intitola ‘Cometa’ il nuovo singolo del Muro del Canto pubblicato lo scorso 20 Dicembre su Youtube e poi successivamente il 24 su tutte le piattaforme digitali. La formazione romana nata nel 2010, ha già quattro album all’attivo e da sempre si è imposta per il suo stile originale e dialettale, mescolato ad un rock/ dark , con testi d’autore con riferimenti all’amore, al senso di comunità, alle problematiche sociali e di impegno civile. Abbiamo intervistato Alessandro Pieravanti autore e voce del singolo ‘Cometa’ che ci racconta la genesi del brano e le fasi di lavorazione del prossimo album.

D: Come nasce l’idea del singolo ‘Cometa’ e che messaggio hai voluto trasmettere nella creazione del brano e delle musiche?

R: ‘Cometa’ nasce da un’idea di sconforto, da una malinconia che permea la città e che un po’ tutti viviamo, è il desiderio di quando giunge la sera e vogliamo essere portati via, quando di notte essa, si fa sempre più forte. Ma una volta in alto, sentiamo quel bisogno di tornare giù, di abbracciare, di toccarci e proprio questa è la voglia di andare avanti e ci trasmette un messaggio di speranza. E’ energia che nasce dalla voglia di cambiare le cose.

D: Ed infatti il brano termine con la frase “Je la potemo fa”. Un messaggio di incoraggiamento, giusto?

R: Proprio così, è la nostra caratteristica quella di raccontare la disillusione, parlare delle problematiche, ma anche trovare la strada per le soluzioni. Tutto questo si risolve trovando il senso di comunità, incontrarsi l’uno con l’altro.

D: Il Muro del Canto è stato attivo in passato anche con concerti nelle carceri di Regina Coeli e a Rebibbia, cosa vi hanno trasmesso umanamente queste esperienze?

R: Chi si trova sotto regime carcerario, si vede privato della libertà. Le parole in quel contesto acquisiscono un peso molto più, soprattutto se metabolizzate in quel processo in cui viene recepito da uomini che non vedono libera la propria vita. Sicuramente, guardando negli occhi chi avevamo dinanzi, era tutto più amplificato. E’ stata un’esperienza per vivere a mille tutte le nostre emozioni.

D: Che idee e spunti stare raccogliendo per il prossimo album?

R: L’album è quasi pronto, siamo in dirittura d’arrivo. Stiamo scrivendo guardandoci intorno, anche rispettando tutte le norme vigenti anti-covid. Fare uscire un lavoro in una situazione in cui non si può suonare sarebbe triste. Stiamo gestendo le tempistiche a tutto quello che avviene giorno dopo giorno.

Sergio Cimmino


Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram