Ven. Gen 27th, 2023

Ci sono tantissime opere teatrali a cui Rai 5 dedica spazio nel proprio palinsesto. Ma quella in onda nel pomeriggio di mercoledì 25 gennaio 2023 ha un significato molto più profondo. Trattasi de “La fucilazione di Pulcinella” dove il protagonista indiscusso è il grande attore Nino Taranto. Perché tanta attenzione a questo spettacolo? Lo scopriamo di seguito, prosegui la lettura.

Omaggio a Nino Taranto con La fucilazione di Pulcinella

Mandando in onda la commedia La fucilazione di Pulcinella, la rete nazionale ha a suo tempo deciso di dedicare la giusta attenzione al protagonista dell’opera, ovvero Nino Taranto. La prima volta che la Rai, e precisamente su Rai Cultura, ha deciso di proporre al pubblico questo spettacolo, fu in occasione del 36° anniversario della scomparsa del grande attore.

Ricordiamo infatti che si tratta di un’opera messa in scena per la prima volta (e in contemporanea mandata anche in onda sul piccolo schermo) nel lontano agosto del 1973. A curare la regia della commedia il grande Gennaro Magliulo, affiancato passo dopo passo dal grande attore Nino Taranto, che per l’occasione veste i panni di Danieli.

L’importanza dell’opera per Nino Taranto

Perché dare un contributo al ricordo di Nino Taranto attraverso questa commedia? La risposta è semplice. Si tratta di una farsa musicale che per l’attore partenopeo aveva un significato molto profondo. All’età di 66 anni infatti riesce a coronare il suo sogno, quello di poter vestire i panni di Pulcinella. Ogni napoletano che si rispetti porta nel cuore la maschera emblema del popolo, dell’ironia, della capacità di sapersi arrangiare anche nei momenti di difficoltà.

L’attore napoletano che vantava già alle sue spalle una carriera teatrale e cinematografica di tanto rispetto, aspettava di poter dare alla sua città la giusta importanza. E quale modo migliore se non quello di indossare l’abito bianco e la maschera nera? Non c’è altro da aggiungere se non il vivo consiglio di guardare l’opera.


Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram