Gio. Nov 2nd, 2023

Everything Everywhere All At Once è il film vincitore degli Oscar 2023. Ecco tutto quello che sappiamo!

Everything Everywhere All At Once – trama e cast

Daniel Kwan e Daniel Scheinert, meglio noti come I Daniels sono coloro che hanno scritto il film vincitore degli Oscar 2023. La pellicola si conquista ben 7 statuette (miglior film, regista, attore e attrice non protagonista, sceneggiatura e montaggio) ed arriva al cuore dei telespettatori grazie al mix di azione, commedia, fantascienza, nonché tematiche familiari e LGBTQ+.

Infatti la storia racconta le vicende di una famiglia, di cui WangWaymond Wang (Ke Huy Quan) ne è il capostipite. L’uomo gestisce assieme a sua moglie Evelyn Quang (Michelle Yeoh) una lavanderia a gettoni e cercano non soltanto di mantenere vivo i l loro matrimonio ma anche di comprendere le scelte della figlia Joy (Stephanie Hsu) innamorata di una ragazza, Becky. Esasperata, Evelyn riuscirà a trovare una soluzione a queste dinamiche scoprendo il multi-verso, grazie alla presenza di un’ispettrice del fisco, Deirdre Beaubeirdre (Jamie Lee Curtis) in cui conoscerà versioni diverse di sé stessa e suo marito e dovrà porre attenzione ad ogni scelta presa che potrà cambiare il corso del destino.

Everything Everywhere All At Once presentato per la prima volta nelle sale americane l’11 marzo 2022, ha ottenuto successo ai Golden Globe 2023 e successivamente è stato ritrasmesso nelle sale dal 2 febbraio 2023. Si può guardare il nuovo vincitore Oscar anche su Prime Video.

Everything Everywhere All At Once – curiosità

  • La bravura di Michelle Yeoh risiede anche nel fatto che gli sceneggiatori volessero che il suo personaggio avesse l’ADHD. Per evitare gaffè e prendere sottogamba il disturbo, l’attrice si è impegnata nel ricercare informazioni scoprendo lei stessa di soffrire di ADHD (disturbo da deficit di attenzione/iperattività).

“Adoro il fatto che questo film possa diventare un’espressione catartica di me che me ne rendo conto, ma può anche essere un modo per le persone di parlarne nella propria vita.” 

  • Invece per quanto riguarda Ke Huy Quan, interprete del signor Wang, l’attore ritorna sulle scene dopo vent’anni ma il tempo non sembra aver intaccato le sue performance, infatti vince il premio per miglior attore non protagonista. Lo avevamo visto in “Indiana Jones e il tempio maledetto” nell’84 e nei “Goonies” nell’85.

 

  • I registi avrebbero voluto Jackie Chan per il ruolo principale ma successivamente pensarono che una donna protagonista potesse essere più convincente. Nella pellicola inoltre, avrebbe potuto esserci anche Daniel Radcliffe. L’attore ha dichiarato che stravede per i Daniels e che per loro accetterebbe un lavoro anche senza leggerne la sceneggiatura

 

  • Tra gli altri aspetti curiosi, sapevate che gli oggetti di scena sono stati messi all’asta? la vendita ha ottenuto oltre 500 mila dollari che sono stati devoluti in beneficienza. Avete notato l’easter Egg di Madagascar? Un’altra particolarità è il suo titolo, tradotto in modi diversi in Cina (tra cui In un istante, l’intero universo) a Hong Kong, il titolo è un gioco di parole, che può essere tradotto come Mystical Woman Warrior Saves the Universe e Mystical Woman Warrior Fucks Up the Universe.

 

 


Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram