Odio il Natale 3 si farà? Ecco cosa sappiamo su una eventuale terza stagione

9 Dicembre 2023 Off Di Alessia D'Anna
Odio il Natale 3 si farà? Ecco cosa sappiamo su una eventuale terza stagione

La nuova stagione di “Odio il Natale” su Netflix porta sette episodi che narrano le vicende successive al ritrovato amore di Gianna. Ma quali indizi ci forniscono su una possibile terza stagione? Insomma, ci sarà o no Odio il Natale 3? Ecco che lo scopriamo di seguito.

Odio il Natale 3, ci sarà un’altra stagione?

L’interesse per una terza stagione rimane aperto. Il giudizio del pubblico sulla seconda stagione sarà determinante per capire se questa serie, concentrata sul periodo natalizio, otterrà il rinnovo. Il ritorno di Gianna e possibilmente di Davide potrebbe rimettere in gioco le carte dell’amore.

L’uscita della terza stagione su Netflix è ancora avvolta dal mistero. Se confermata, la serie potrebbe debuttare nel Natale del 2024, seguendo le date di lancio delle stagioni precedenti, entrambe il 7 dicembre.

Secondo voci di corridoio la conferma dell’attesa terza stagione di “Odio il Natale” potrà arrivare solo in seguito a quella che sarà l’accoglienza del pubblico. Al contempo dipenderà dall’equilibrio tra costi di produzione e visualizzazioni della seconda stagione. La prospettiva di ulteriori avventure amorose di Gianna resta in sospeso.

Odio il Natale, dove eravamo rimasti e anticipazioni sulla seconda stagione

Nel corso di “Odio il Natale 2”, un anno dopo la misteriosa visita a Gianna durante la Vigilia di Natale, la ritroviamo in una situazione sorprendente: non è più single. Il periodo natalizio sembra finalmente promettere qualcosa di positivo per lei e la sua relazione con Umberto, un collega medico.

Tuttavia, un errore commesso durante le festività compromette tutto, spingendo Gianna a ricorrere alla magia del Natale per riconquistare Umberto, sforzandosi di farlo entro la cena della Vigilia, considerata fondamentale nella famiglia Belotti. L’aiuto delle amiche, la sorella Margherita, Titti e il nuovo stravagante vicino di casa, Filippo, diventa cruciale. È attraverso queste esperienze che Gianna impara che l’amore è qualcosa di inconfondibile, simile alla slitta di Babbo Natale: quando è presente, è impossibile non riconoscerlo.