Sab. Gen 20th, 2024

Proseguono sui canali nazionali le messe in onda dei film ambientati nel terribile periodo dello sterminio degli ebrei. Stavolta tocca al film La signora dello zoo di Varsavia. Qual è la storia vera celata dietro la pellicola?

La storia vera di Antonina Zabinska: La Signora dello Zoo di Varsavia

La storia di Antonina Zabinska, proclamata Giusta tra le nazioni insieme al marito, è emblema di coraggio durante l’orrore dell’occupazione nazista. Antonina e suo marito erano i custodi dello zoo di Varsavia, ma la loro vita prende una svolta drammatica quando il conflitto raggiunge la Polonia.

Inizialmente, Antonina si distingue per l’amore dedicato agli animali dello zoo. Tuttavia, la guerra porta con sé il bombardamento dello zoo, la morte di molti animali e la crudeltà nazista che non risparmia nemmeno gli animali superstiti. Nonostante le avversità, Antonina e suo marito si sforzano di prendersi cura delle creature rimaste, evidenziando la loro compassione in un contesto di crescente brutalità.

La lotta al nazismo

Con l’avanzare della politica nazista contro gli ebrei, Antonina e suo marito non restano indifferenti. In un atto coraggioso e rischioso, Antonina nasconde un’amica ebrea e concepisce un piano audace: trasformare lo zoo in un allevamento di maiali. Questa mossa strategica permette loro di fornire una copertura per portare fuori gli ebrei nascosti nella spazzatura organica del ghetto. Una situazione estremamente pericolosa, ma che, miracolosamente, prosegue nonostante le sfide.

La loro impresa continua anche dopo l’evacuazione del ghetto e la rivolta, durante la quale Jan, il marito di Antonina, partecipa e viene ferito. Nel frattempo, Antonina, diventata madre, riesce a bilanciare la maternità con la sua parte attiva nella resistenza.

I diari di Antonina

Il film, basato sui diari di Antonina, come immortalati nel libro di Diane Ackerman e trasposti nel film “La signora dello zoo di Varsavia” con Jessica Chastain nel ruolo di Antonina, è una testimonianza semplice ed emozionante di resistenza umana.


Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News