Doppia colpa, come finisce il film? Chi è il colpevole?

21 Febbraio 2024 Off Di Alessia D'Anna
Doppia colpa, come finisce il film? Chi è il colpevole?

“Doppia Colpa” è un thriller diretto da Simon Kaijser nel 2018, noto per avvolgere lo spettatore in un intricato mistero legato a un omicidio. Il protagonista, Evan Birch, un rispettato professore e padre di famiglia, si trova al centro di una vicenda misteriosa quando una studentessa della scuola in cui insegna scompare, facendolo diventare il principale sospettato a causa del suo passato controverso.

La trama di Doppia colpa

La trama si apre con la presentazione di Evan Birch, un filosofo rispettato con una vita familiare apparentemente perfetta. Tuttavia, la sua vita prende una svolta drammatica quando una studentessa di nome Joyce scompare, e il detective Malloy inizia a considerare Evan come il principale sospettato. I sospetti si basano su eventi del passato di Evan, che tornano a perseguitarlo, creando tensioni anche con sua moglie Ellen, che inizia a dubitare di lui.

Le indagini condotte dal detective Malloy

Il film si sviluppa attraverso salti temporali, narrando sia le indagini del detective che il progressivo crollo della vita di Evan. Il mistero si intensifica quando Evan pone al detective una domanda cruciale: “Hai mai avuto problemi a ricordare le cose?”. Questo solleva il dubbio che Evan possa aver commesso l’omicidio e aver successivamente dimenticato, credendo sinceramente nella propria innocenza. Le indagini rivelano che Joyce aspettava qualcuno prima della sua scomparsa, un dettaglio fondamentale per la trama.

Come finisce il film (attenzione spoiler)

Verso il finale del film, durante una festa scolastica, Evan si rende conto di non ricordare cosa è successo dopo un certo punto, sospettando di aver ucciso Joyce.

Tuttavia, il detective Malloy suggerisce che potrebbe essere solo una convinzione distorta di Evan, alimentata dalla pressione delle indagini. Sorgono dubbi sulla veridicità degli eventi nel film, come la presunta relazione tra Evan e Joyce. Il film lascia spazio a diverse interpretazioni, suggerendo che Evan potrebbe non essere l’assassino e che la morte di Joyce potrebbe essere stata un incidente.