Nilla Pizzi, chi era suo marito? Ha avuto figli? Curiosità sulla vita privata della cantante

25 Febbraio 2024 Off Di Alessia D'Anna
Nilla Pizzi, chi era suo marito? Ha avuto figli? Curiosità sulla vita privata della cantante

Nilla Pizzi, il cui nome anagrafico era Adionilla Pizzi, è nata a Sant’Agata Bolognese il 16 aprile 1919. Nonostante il suo nome reale, il pubblico affettuosamente la chiamava “Nilli”. La sua scomparsa improvvisa avvenuta 13 anni fa, ha colpito profondamente l’Italia. Scopriamo insieme alcuni aspetti significativi della sua vita e della sua carriera, con un’attenzione speciale alla sua vita affettiva.

Curiosità e vita privata di Nilla Pizzi

Dopo aver conseguito il diploma insieme alle sorelle minori Liliana e Denisa, Nilla si è inserita rapidamente nel mondo del lavoro. Inizialmente impiegata come collaudatore di apparecchiature radio presso la Ducati di Bologna, il suo vero amore era la musica. La sua vocazione l’ha spinta a condividere la sua straordinaria voce con il mondo attraverso la radio. La sua gioventù ha visto anche la partecipazione a concorsi di bellezza, interrotti dalla guerra nel 1939 ma ripresi nel 1946 con il nome rinnovato di Miss Italia.

La carriera

Il punto culminante della carriera di Nilla è arrivato nel 1951 quando ha trionfato al Festival di Sanremo con “Grazie dei fiori” e si è piazzata al secondo posto con “La luna si veste d’argento”. Questa vittoria ha segnato una svolta nella sua carriera, consolidando la sua posizione nell’Olimpo della musica italiana.

Gli amori e i non figli

Nilla ha sposato Guido Pizzi nel 1940, ma il loro matrimonio fu presto interrotto dalla chiamata alle armi di Guido durante la guerra. Successivamente, Nilla ha vissuto appassionate relazioni con Cinico Angelini e Gino Latilla. La fine della relazione con Latilla ha avuto un impatto così profondo che lui ha tentato persino il suicidio. La cantante non ha mai avuto figli.

Nilla Pizzi è deceduta il 12 marzo 2011, all’età di 91 anni, lasciando dietro di sé un’eredità musicale e un ricordo indelebile nella storia della musica italiana. La sua voce e il suo talento continuano a vivere attraverso le sue incisioni e nel cuore dei suoi numerosi ammiratori.