As bestas – la terra della discordia: dove è ambientato? Qual è la storia vera dietro il film?

27 Febbraio 2024 Off Di Alessia D'Anna
As bestas – la terra della discordia: dove è ambientato? Qual è la storia vera dietro il film?

As bestas – La terra della discordia è un film thriller di origine spagnola che è ambientato nella Campagna Galiziana. Se lo hai visto saprai che si ispira ad una storia vera, e se invece sei curioso di vederlo, continua la lettura.

Curiosità sul film As bestas – La terra della discordia

Il film As bestas – La terra della discordia, diretto da Rodrigo Sorogoyen e presentato a Cannes nel 2022, sarà trasmesso in prima visione su Rai 4 alle 21.20. Ispirato a un fatto di cronaca spagnolo del 2014, il thriller ha ottenuto 9 premi Goya e racconta una storia di violenza e tragedia nelle campagne della Galizia.

Rodrigo Sorogoyen, regista spagnolo di talento, è noto per film come Il regno e madre, oltre alla serie TV Antidisturbios. As bestas mostra la sua abilità nel creare tensione costante attraverso lunghi piani sequenza, esplorando temi profondi come la paura del diverso.

La trama del film

Il film segue la storia di Antoine e Olga, una coppia francese che si trasferisce in un tranquillo villaggio della Galizia, dedicandosi all’agricoltura biologica. La tensione sale quando la coppia si oppone all’installazione di impianti eolici, scatenando l’ira dei vicini agricoltori desiderosi di arricchirsi. Il rifiuto di Antoine e Olga scatena una serie di eventi tragici, evidenziando la dicotomia tra ragione e istinto.

La storia vera che si cela dietro al film

Il film si ispira a una storia vera accaduta nel 2010 a Santoalla, Galizia. Martin Albert Verfondern, un olandese residente nel villaggio, entra in contrasto con i vicini a causa dei diritti sulla foresta circostante e del rifiuto di accettare un’offerta per l’installazione di pale eoliche. La situazione sfocia in minacce, tensioni e, infine, nell’omicidio di Verfondern nel 2014, con i figli dei vicini che confessano il crimine.

La trama è rappresentata da una intensità narrativa mista a riflessioni sulla complessità umana. Così facendo mantiene gli spettatori incollati allo schermo mentre esplora le profondità oscure della discordia rurale.