Paola Perego, dopo il brutto periodo torna in tv: sarà un nuovo debutto per la conduttrice

7 Gennaio 2018 Off Di Stefano T. Vilardo
Paola Perego, dopo il brutto periodo torna in tv: sarà un nuovo debutto per la conduttrice

Il ritorno in televisione di Paola Perego si fa sempre più imminente. Venerdì 12 gennaio torna in prima serata su Rai 1 con “Superbrain – Le Supermenti”. La conduttrice, dopo le rivelazioni di essere stata “attaccata al muro da un politco”, torna sul Corriere della Sera a raccontare come sta vivendo questi giorni prima del suo rientro in tv, che viene paragonato addirittura da lei stessa come “un nuovo debutto” senza nascondere ansie e paure:

«È un rientro completamente diverso dagli altri, di notte ho gli incubi, ho molta paura, una paura irrazionale. L’idea di entrare in studio mi spaventa, penso al primo ingresso, ai primi cinque minuti… In redazione c’è una lavagna con la scaletta del programma. C’è scritto “Ingresso Paola” e io tra parentesi ho aggiunto “forse”»

Torna in tv dopo la “lista” di “Parliamone… sabato”

La conduttrice era stata additata dai dirigenti Rai quando lo scorso marzo al suo programma “Parliamone… sabato” venne stilata una lista secondo i quali preferire una fidanza proveniente dagli ex Paesi comunisti a una italiana. Il programma fu chiuso, e Paola Perego si ritrovò in un vortice di polemiche che sfociarono in una toccante intervista de “Le Iene”.

«Ho sognato di fare un’intervista nel camerino adiacente allo studio con due giornalisti ma non mi usciva la voce, avevo un nodo alla gola, non riuscivo a rispondere. Iniziavo a piangere, non riuscivo a fermarmi e non potevo andare in onda».

rivela al quotidiano. Poi, sul periodo trascorso rivela:

«Sono stata molto male, non ho dormito, ho perso molto peso. Ho anche pensato di lasciare questo lavoro. Mi ha colpito la tanta cattiveria gratuita, ci ho messo una settimana per capire cosa stesse accadendo: è stato tutto più grande di me».

Alle domande di Renato Franco, sulla cosa più bella di questo brutto periodo risponde:

«Scoprire molte persone del nostro ambiente con le quali magari non avevo un rapporto stretto che si sono esposte per me pubblicamente e mi hanno mandato dei messaggi molto carini. Una per tutti Simona Ventura: con lei non eravamo amiche, la sua vicinanza è stata la più inaspettata e piacevole. E poi le tante espressioni di solidarietà da parte di gente comune».

La cosa più brutta?

«Essere accusata di sessismo dopo che da sempre porto avanti una battaglia a favore delle donne. Ho cercato di farlo in tutti i miei programmi e lo faccio nella mia vita privata. Per la prima volta nella mia vita mi sono vergognata di uscire di casa perche avevo paura che gli altri pensassero io fossi una brutta persona».


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui