Amici, piovono contratti discografici per i cantanti

4 Maggio 2018 Off Di Stefano T. Vilardo
Amici, piovono contratti discografici per i cantanti

Amici, quasi tutti i cantanti contattati per fare un disco

La diciassettesima edizione di Amici di Maria De Filippi si avvia verso la conclusione e, alla vigilia della quinta puntata del serale, i cantanti della squadra bianca e quelli della squadra blu sono ad un passo dal loro traguardo più importante, forse anche più della vittoria del programma. Tutti i cantanti del talent rimasti in agara, ad eccezione di uno, sono stati contattati da alcune case discografiche e la produzione ha permesso, come ogni anno, gli incontri dei ragazzi con le case discografiche. Su 7 cantanti rimasti in gara, però, qualcuno è rimasto a bocca asciutta: si tratta di Matteo.

A guidare la classifica dei più richiesti da parte delle major è Biondo. Il rapper tanto criticato da Heather Parisi ha destato l’interesse delle 3 principali case discografiche italiane: Universal, Sony e Warner. Anche Carmen è stata convocata da Sony e Universal ed Einar incontrerà i discografici di Warner Music e di Sony Music.

Amici, l’oscuro passato di Irama

Due sono i colloqui, invece, richiesti per Irama, uno da parte di Sony e uno da parte del Presidente di Warner, la sua ex casa discografica con il quale collaborò per la partecipazione a Sanremo.

Ma proprio con la sua ex casa discografica Irama non si trovò per niente bene e ieri ha potuto incontrare il direttore marketing della Warner, Sara Andreani con il quale si è sfogato:

“Entrato nell’etichetta sono rimasto un anno fermo […] Ma io voglio fare un disco, voglio lavorare nella musica. Mi risposero ‘chi caz*o sei? Michael Jackson, che devi stare in studio? Metti i piedi per terra’. Comunque per un anno non è uscito un caz*o, avevo tutti i pezzi. Alcuni pezzi che avete sentito (ad Amici, ndDM) c’erano un anno fa. Tante volte mi sono trovato a chiamare e non mi si inc*lava nessuno […]

Sono stato di merda, a piangere tutti i santi giorni […] Vedevo il mio sogno e la mia vita sgretolarsi. Mi ricorderò sempre la frase: ‘Se fallisci non è un problema mio’.  Se fallisco questa volta è un problema mio. Non voglio veramente trovarmi in una situazione dove io non posso far uscire una canzone, dove io non posso far uscire la mia musica. Io faccio musica non per scrivere canzoni ad altri, non per fare soldi […] Ci tengo al mio prodotto, ci tengo a fare qualcosa di vero […] Prima avevo due caz*o di manette […] Mi sono sentito dire: ‘perchè non fai l’autore?’ “.

La direttrice ha spiegato che nessuno ha avuto dubbi sul suo talento e che ora lui è un’altra persona. Pensa semplicemente che ci siano stati dei grossi problemi relazionali. Ma il cantante non ci sta. Firmerà per la Sony?


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui