Vladimir Luxuria insultata nei camerini Rai, ecco le scuse dell’azienda

14 Giugno 2018 Off Di Stefano T. Vilardo
Vladimir Luxuria insultata nei camerini Rai, ecco le scuse dell’azienda

Valdimir Luxuria: “Mi sono sentita insultata e discriminata”

Oggi nei camerini Rai di Saxa Rubra è successa une di quelle questioni che sembrano datate a decenni fa, eppure risalgono alle cronache di questa mattina. Vladimir Luxuria, ospite nella trasmissione di Rai 1 Quelle Brave Ragazze sarebbe stata gravemente offesa nel backstage e più precisamente in sala trucco.

Come riporta Leggo, una truccatrice, non accorgendosi della presenza della donna, avrebbe esclamato: “Guarda chi c’è oggi, Luxuria, quel fr… Ma che si deve sentire donna come me?”

Queste le parole offensive della dipendente, che hanno poi spinto Vladimir a raccontare tutto:

“Mi sono sentita insultata e discriminata da una persona che in quel momento rappresentava l’azienda. Pur avendo immediatamente ricevuto la solidarietà degli autori del programma e dei presenti, vorrei che in futuro non ci siano altri episodi simili. Vorrei che la Rai prendesse una posizione contro ogni tipo di linguaggio discriminatorio e contro questo episodio sgradevole”

Il comunicato Rai

In pomeriggio sono arrivate le scuse da parte dell’azienda Rai che ha emesso un comunicato:

“In merito alla vicenda avvenuta stamattina presso il nostro insediamento produttivo di Saxa Rubra che ha visto coinvolta Vladimir Luxuria ospite della trasmissione “Quelle brave ragazze”, Rai presenta le proprie scuse formali per l’inaccettabile episodio e ricorda che da tempo in azienda è vigente un Codice Etico per i dipendenti, i collaboratori ed i  fornitori che riconosce, tra gli obiettivi prioritari,  il rispetto della dignità della persona, i temi dei diritti civili, della solidarietà, della condizione femminile, delle pari opportunità e dell’integrazione. Tale  Codice Etico è stato recentemente rafforzato da un Codice contro le molestie sessuali e di qualsiasi altro genere sui luoghi di lavoro. Rai comunica di avere immediatamente aperta una indagine interna per accertare le responsabilità.”


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui