Gio. Lug 29th, 2021

 

Come era logico aspettarsi, Netflix ha risposto con forza alla sfida mandatole contro da Apple sotto forma della piattaforma di sharing video chiamata Apple Tv, la quale vedrà la luce a partire dal 25 di questo mese, impedendo alla software house creata da Steve Jobs di poter mettere in onda sulla propria piattaforma le serie creata a Scotts Valley, in California.

Stando a quanto scritto dal giornale Recode, Reed Hastings, amministratore delegato di Netflix, ha commentato così la decisione dell’azienda

Apple è una grande azienda, ma vogliamo che la gente guardi i nostri spettacoli sulla nostra piattaforma”.

La guerra tra i due colossi era iniziata già da qualche tempo, quando Apple presentò mesi fa l’Apple TV, la risposta dell’azienda di Cupertino ai vari sistemi di sharing come: il sopracitato Netflix, Now Tv(di proprietà di Sky), PopcornTV,VVVVID,RaiPlay, Infinity Tv e Amazon Prime Video.

La decisione di Apple è chiara, lo streaming on demand rappresenta il futuro della visione e dell’intrattenimento , servizio che attualmente è saldamente tenuto sotto controllo da Netflix,la quale può vantarsi di avere oltre 137 milioni di iscritti (dati di ottobre del 2018).

Riuscirà Apple a scalzare questo monopolio? Oppure la compagnia di Hastings continuerà a mantenere saldo il trono dei media? La battaglia inizierà presto, ci si prospetta un aprile di fuoco.

Lorenzo Carbone

 

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui





Di Lorenzo Carbone

31 anni, genovese e mugugnone come è giusto che sia, insegnante di italiano, impiegato e nerd incallito. Pseudo scrittore di 3 libri.