Gio. Ago 5th, 2021

Per promuovere il suo ultimo film, “Tolo Tolo” in uscita in tutte le sale da giorno 1 gennaio, Checco Zalone ha composto una canzone irriverente che ha lasciato spazio a diverse polemiche.

“L’Immigrato”, questo il titolo della canzone, è cantata alla maniera di Toto Cutugno e mostra in modo divertente e impertinente il modo in cui alcuni italiani vedono per l’appunto gli immigrati. Una parodia che vede un uomo di colore chiedergli dei soldi al semaforo e che poi finirà con il portarsi a letto la moglie.

Sul web alcune persone hanno bocciato l’iniziativa di Zalone in modi decisamente poco carini e con commenti parecchio offensivi.

“Se a Zalone piacciono tanti i migranti, spero che gli regali a tutti il biglietto per vedere il suo nuovo film. Spero che sia il suo solo pubblico. Per me ha chiuso. #boicottaZalone”. “schifoso comunista cesso zeccone”.“anfame sinistroide e perlo più [scritto così…] milionario”.

Per fortuna molte altre persone hanno colto l’ironia dietro la canzone e hanno difeso il comico barese. “Compagni a sto giro avete toppato di brutto, forse non la conoscete la comicità di Zalone prende per il culo l’italiota da sempre”. “Se date del razzista a Checco Zalone non avete capito proprio un ca**o”.

Se Checco Zalone voleva suscitare interesse e curiosità nei confronti del suo ultimo lavoro cinematografico credo che l’obiettivo sia stato ampiamente raggiunto. “L’Immigrato” si scontrerà ai botteghini con “Il primo Natale” di Ficarra e Picone e la rielaborazione in chiave dark fantasy di “Pinocchio” da parte della coppia GarroneBenigni.

Vi lasciamo al video de “L’Immigrato” di Checco Zalone:


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui